Regione, il primo consigliere è Rolfi (Lega) – ECCO TUTTI I PIU’ VOTATI

L'ex vicesindaco di Brescia, infatti, ha conquistato ben 9.602 preferenze, che stavolta potrebbero aprirgli le porte della giunta regionale. - ECCO TUTTI I CONSIGLIERI PIU' VOTATI

1
Fabio Rolfi (Lega)
Fabio Rolfi (Lega)

E’ il consigliere regionale uscente della Lega il consigliere regionale più votato di queste elezioni per il Pirellone. L’ex vicesindaco di Brescia, infatti, ha conquistato ben 9.602 preferenze, che stavolta potrebbero aprirgli le porte della giunta regionale. Secondo posto (6.998) e stesse ambizioni per il segretario provinciale di Forza Italia , protagonista di una campagna elettorale faraonica, che supera di poco il Pd Girelli, confermato con 6.903 preferenze. Quarto posto per Sandro Farisoglio (6.583) della lista per le Autonomie che sosteneva Giorgio Gori. Di seguito l’elenco dei consiglieri più votati per ogni lista.

 

LE PREFERENZE NELLE LISTE

LEGA

Nel Carroccio, come detto, trionfa Rolfi (ELETTO). Secondo posto per il camuno Floriano Massardi (ELETTO) con 5.735 preferenze. Ma, un po’ a sorpresa, la terza piazza va a Paolo Ghiroldi (ELETTO) con 4.468 preferenze, mentre la quarta va a Federica Epis di Orzinuovi (3.414) (ELETTA). A seguire Francesca Ceruti (2.603) (ELETTA SE ROLFI ENTRA IN GIUNTA). Mentre l’uscente (camuna) Donatella Martinazzoli è soltanto sesta (2.587).

FORZA ITALIA

In Forza Italia tutto secondo previsioni. Dietro Mattinzoli (ELETTO) le altre due candidate attorno a cui era stata costruita la lista: Claudia Carzeri con 2.706 (ELETTO) e la travagliatese con 2.471 (ELETTA SE MATTINZOLI ENTRA IN GIUNTA). Primo dei non eletti Gabriele Barucco con 1.401.

FDI

Sfida al fotofinish in Fratelli d’Italia dove, al contrario di Forza Italia, (ELETTO) ha messo insieme una lista con diversi candidati che puntavano in alto. La Beccalossi è arrivata prima (3.877), ma – un po’ a sorpresa – il cacciatore Carlo Bravo ha rischiato di superarla (3.680) (ELETTO SE BECCALOSSI ENTRA IN GIUNTA). Terzo posto per il sindaco di Bagnolo Cristina Almici (2.208). Mentre Giangiacomo Calovini è arrivato quarto con 981 preferenze. Dietro il sindaco Lorenzo Borzi (981) e l’agricoltore ’ (898).

FONTANA PRESIDENTE

Grande battaglia anche nella lista civica di Fontana, dove l’uscente Alessandro Sala ha battuto la peroniana . Per l’ex sindaco di Palazzolo 2.487 preferenze, per la Benedetti 2.066. Terzo Fabio Fogliaresi con 930. Mentre staccati ci sono l’indipendentista Giovanni Roversi (171) e la deputata Maria Ida Germontani, che non è riuscita nemmeno ad arrivare a 100 voti.

ALTRI CON FONTANA

In Noi con l’Italia davanti a tutti è arrivata la coppia formata dall’assessore uscente Mauro Parolini (3.078) e Mariateresa Vivaldini (1.467). Mentre nei Pensionati il fondatore Carlo Fatuzzo (54) è stato battuto da Fiorino Fenini (90). Infine in Energie per la Lombardia il primo è l’ex presidente della Provincia Alberto Cavalli con 484 preferenze.

PD

Nel Pd sono in cinque sopra quota mille. Dietro a Girelli (6.903) (ELETTO), ci sono l’ex deputata della sinistra Miriam Cominelli (4.325) (ELETTO) e la sindaca (2.008), che ha vinto la contesa con il segretario provinciale Michele Orlando (1.641). Quinto posto per Anna Maria Dossena (1.101).

CIVICA GORI

E’ il sindaco di Iseo Riccardo Venchiarutti il più votato della Civica Gori (2.316), seguito dal consigliere uscente Michele Busi (2.139) e dalla consigliera comunale civica castellettiana Mafalda Gritti (1000). Solo quarto l’ex consigliere regionale Francesco Patitucci (843). Mentre in coda troviamo Gianluigi Lussana con 113.

LOMBARDIA PER LE AUTONOMIE

Pienone di voti per Sandro Farisoglio (6.583), ma anche Olivero Valzelli si è ben difeso (1.702). Quarta la moglie del finanziere franco polacco Zaleschi: Per Helene De Prittwiz 441 voti.

ALTRI CON GORI

In Più Europa la più votata è stata Barbara Bonvicini con 217 voti. Mentre in Italia Europa Inseme Giuseppe Taetti con 169. Nella Civica popolare della Lorenzin Mavis Mensah con 202. Infine in Lombardia Progressista Giuseppe Lama (202) ha battuto il deputato uscente LUigi Lacquaniti (139).

MOVIMENTO CINQUE STELLE

Il deputato uscente Ferdinando è stato il più votato con 459 preferenze (ELETTO). Dietro di lui Silvia Avigo con 250 e Sabrina Oliva con 201.

LIBERI E UGUALI

A sinistra l’ex Pd Paolo Pagani ha vinto la guerra delle preferenze con l’ex consigliere provinciale . E’ finita 833 contro 471.

ALTRE LISTE

In Casa Pound primo posto per il sindaco di Trenzano Andrea Bianchi (597), seguito da (62). In Grande Nord solo 268 preferenze per Giulio Arrighini, ma anche gli altri non sono andati bene (52 voti per l’ex sindaco di Rovato Manenti). In Sinistra per la Lombardia il primo è Sergio Aurora con 154 preferenze.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome