Regione Lombardia, ecco la nuova giunta Fontana: dentro Rolfi, Caparini e Mattinzoli

Tutti i nomi della nuova squadra di governo con cui il neopresidente governerà il Pirellone nel prossimo quinquennio: i bresciani nell'esecutivo regionale sono tre

4
Il presidente della Lombardia Attilio Fontana
Il presidente della Lombardia Attilio Fontana

Attilio Fontana ha svelato oggi – alle 16.30 – i componenti della nuova giunta regionale della Lombardia. Un annuncio che sarebbe dovuto arrivare già martedì, ma che è stato ritardato di qualche ora per la difficoltà a trovare la quadra nei partiti alleati della .

Confermata la proporzione tra le diverse forze: sette posti alla Lega, cinque a , due a , uno alla lista Fontana e uno ai centristi di Noi con l’Italia. Mentre Brescia è tornata ad avere tre posti, come si ipotizzava inizialmente, grazie all’inserimento di Mattinzoli (che ultimamente era dato come possibile presidente del consiglio regionale). Di seguito tutti i nomi dei nuovi assessori della giunta guidata da Fontana.

COMPOSIZIONE DELLA NUOVA GIUNTA REGIONALE DELLA LOMBARDIA

Come già anticipato gli assessori bresciani in giunta sono tre: (Lega, delega all’Agricoltura), (Lega, delega al Bilancio) e Alessandro Mattinzoli (Forza Italia, deleghe a Sviluppo Economico).

Ecco tutti i nuovi assessori:

Fabrizio Sala (FI) – vice presidente, urbanistica, ricerca, innovazione, export
Giulio Gallera (FI) – welfare
Melania Rizzoli (FI) – lavoro e formazione professionale
(FI) – sviluppo economico
Davide Caparini (Lega) – bilancio
Stefano Bolognini (Lega) – casa e politiche sociali
Claudia Maria Terzi (Lega) – trasporti, infrastrutture, mobilità
Fabio Rolfi (Lega) – agricoltura
Silvia Piani (Lega) – famiglia, genitorialità, pari opportunità
Martina Cambiaghi (Lega) – sport, giovani
Pietro Foroni (Lega) – territorio, protezione civile
Massimo Sertori (Lega) – montagna, enti locali
Riccardo De Corato (FdI) – sicurezza
(FdI) – turismo, marketing territoriale
(Noi con l’Italia) – ambiente
Stefano Bruno Galli (Lista Fontana) – autonomia, cultura

Ecco i nuovi sottosegretari:

Fabio Altitonante
Fabrizio Turba
Alan Christian Rizzi
Antonio Rossi

IL COMUNICATO UFFICIALE SULLA NUOVA GIUNTA FONTANA

Il Presidente Attilio Fontana ha annunciato questo pomeriggio la nuova Giunta di Regione Lombardia, composta da 16 Assessori e 4 Sottosegretari e che risulta così definita: Fabrizio Sala Vice Presidente con deleghe a Ricerca, Innovazione, Università, Export, Internazionalizzazione; Raffaele Cattaneo all’Ambiente e Clima; Riccardo De Corato alla Sicurezza; Stefano Bruno Galli all’Autonomia e Cultura; Pietro Foroni al Territorio e Protezione civile; Fabio Rolfi all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi; Davide Caparini al Bilancio, Finanze e Semplificazione; Massimo Sertori agli Enti locali, Montagna e Piccoli comuni; Claudia Maria Terzi alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile; Melania Rizzoli all’Istruzione, Formazione e Lavoro; Silvia Piani alle Politiche per la famiglia, Pari opportunità e genitorialità; Stefano Bolognini alle Politiche sociali e abitative e alla disabilità; Martina Cambiaghi allo Sport e Giovani; Alessandro Mattinzoli allo Sviluppo economico; Lara Magoni al Turismo e Marketing territoriale; Giulio Gallera al Welfare.
Fabio Altitonante, Fabrizio Turba, Alan Christian Rizzi e Antonio Rossi sono i nuovi sottosegretari, rispettivamente, a Rigenerazione e sviluppo aree Expo, Rapporti con il Consiglio regionale, Rapporti internazionali e Grandi eventi sportivi.

Nei sedici componenti della squadra di Giunta annunciata da Fontana, 8 Assessori sono stati scelti tra i Consiglieri regionali eletti e 8 sono invece esterni.
Agli 8 Consiglieri regionali diventati Assessori, subentreranno temporaneamente i primi dei non eletti nelle rispettive circoscrizioni provinciali: il subentro avverrà in occasione della seduta di insediamento del nuovo Consiglio regionale, convocata per giovedì 5 aprile.
Nella penultima seduta della scorsa legislatura, il Consiglio regionale aveva approvato la legge che stabilisce l’incompatibilità tra la carica di Assessore e quella di Consigliere regionale. L’incompatibilità fra i due ruoli, che vale anche per il Vice Presidente della Giunta, prevede che il Consigliere regionale nominato Assessore sia sospeso dalla carica di Consigliere per la durata dell’incarico di Assessore. Il Consiglio provvede nella prima seduta dopo la nomina alla sua sostituzione temporanea, affidando la supplenza al primo dei non eletti della lista cui appartiene l’eletto divenuto Assessore. Tale incompatibilità non ha valore e non si applica ai Sottosegretari.

Tre sono i subentri che interessano il gruppo di Forza Italia.
A Milano Giulio Gallera lascia il posto a Marco Alparone, primo dei non eletti con 5.703 preferenze. Marco Alparone, 50 anni, nato a Catania, si è laureato in Farmacia all’Università Statale di Milano e di professione è farmacista, componente del direttivo provinciale dell’Ordine dei Farmacisti. Eletto Sindaco di Paderno Dugnano nel 2009, è stato poi riconfermato anche nel 2014.
Nella circoscrizione di Monza e Brianza al neo Vice Presidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala subentra Federico Romani, primo dei non eletti con 1567 voti (33 in meno di Paola Romeo, l’altra brianzola eletta in Consiglio regionale nelle fila di Forza Italia). Laureato alla Bocconi, 34 anni, vanta esperienza lavorative a Odeon Tv e Premium ed è Consigliere provinciale a Monza.
A Brescia al posto di Alessandro Mattinzoli subentra Gabriele Barucco, che con 1410 preferenze è stato il quarto più votato nella lista di Forza Italia. Perito agrario e manager, 37 anni, vive a Paderno Franciacorta ed è coordinatore e direttore generale del Circolo delle Imprese.   
Tre i subentri anche nelle fila della Lega Nord.
Al lodigiano Pietro Foroni subentra Selene Pravettoni, che ha ottenuto 681 preferenze (a Lodi le liste erano composte da due sole candidature): 26 anni, Consigliere comunale a Marudo, la Pravettoni è studente di architettura ala Politecnico di Milano.
Fabio Rolfi lascia il posto di Consigliere a Francesca Ceruti, 42 anni, avvocato, Sindaco di Remedello eletta nel 2009 e riconfermata nel 2014, che ha ottenuto nella cirocoscrizione di Brescia 2611 voti.
Infine a Massimo Sertori subentra Simona Pedrazzi, 39 anni, geometra, nata a Sondrio e Consigliera comunale a Chiesa Valmalenco, commissaria provinciale della Lega Nord in Valchiavenna: per lei il 4 marzo le preferenze sono state 798 (nella circoscrizione di Sondrio le liste erano composte da due sole candidature).
Gli ultimi due subentri sono in Fratelli d’Italia.
Nella circoscrizione di Bergamo, a Lara Magoni, eletta anche in Senato, è subentrata Barbara Mazzali, 49 anni, libera professionista residente a Porto Mantovano (MN). Figlia di armiere e di cacciatore pratica regolarmente la caccia ed è stata consulente politica del senatore Valerio Carrara.
A Riccardo De Corato subentra invece Franco Lucente primo dei non eletti a Milano con 2.483 preferenze. Nato a Catanzaro, 43 anni, avvocato, risiede a Tribiano dove è stato eletto Sindaco nel 2009 e riconfermato nel 2014. Dal 2013 è ai vertici del coordinamento provinciale di Fratelli d’Italia.

Comments

comments

4 Commenti

  1. Sono curioso di vedere all’opera il nostro Fabius Rolfus come assessore all’Agricoltura: competenze, conoscenze, magari attitudini ? Zero. Deve darsi allora molto da fare poichè un noto detto agricolo recita:”A chi non vuol far fatiche il terreno produce ortiche”…

  2. Siamo alle solite: nomine ma competenze zero. In classico stile cattocomunista. Sono curioso di vedere quello che succederà per il prossimo governo. E’ questa una delle carte che dovranno giocarsi i cinque stelle per attuare quello che a parole hanno sempre detto. A meno che un governo non si faccia….

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome