Niente alcol, sei ubriaco: lui torna armato di coltello e finisce in ospedale

Di fronte al no subito, il marocchino è uscito dal locale e ha iniziato a danneggiare l'auto del titolare a calci e pugni. Poi ha diretto la propria rabbia contro la vetrina e contro un secchio dell'immondizia. Per infine venire alle mani con l'uomo

0
Rapinatore con coltello
Rapinatore con coltello

“Niente alcol, sei ubriaco”. Tanto è bastato per mandare su tutte le furie un marocchino che si è presentato in una kebabberia di Ghedi, nella Bassa, chiedendo di avere una birra. Probabilmente l’ennesima, visto che l’uomo sembrava in stato di alterazione psicofisica. Al rifiuto del titolare di servirgli altro alcol il marocchino ha dato in escandescenze. E per poco la lite che ne è seguita non è finita in tragedia.

I fatti risalgono all’ora di pranzo di venerdì e la scena si è consumata di fronte a diversi gtestimoni. Di fronte al no subito, il marocchino è uscito dal locale e ha iniziato a danneggiare l’auto del titolare a calci e pugni. Poi ha diretto la propria rabbia contro la vetrina e contro un secchio dell’immondizia. Per infine venire alle mani con il gestore.

Ma l’ubriaco ha avuto la peggio. Il giovane si è allontanato e, dopo pochi minuti, è tornato sul posto armato di coltello da cucina, con cui ha minacciato il titolare.  Quest’ultimo, per parte sua, ha impugnato una sbarra metallica cercando di suonargliele. E pare ci sia riuscito.

Il marocchino è stato infatti portato al pronto soccorso per medicare le contusioni e poi segnalato per minacce, danneggiamento e porto abusivo di armi. Mentre il titolare del negozio è stato segnalato per lesioni personali, in attesa che le indagini dicano se ha agito per legittima difesa o andando oltre.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome