Broletto, Mottinelli: spostamenti necessari, confido nel Gip

Il presidente della Provincia Pier Luigi Mottinelli - in una nota arrivata in serata - ha commentato la richiesta della pubblica accusa di aprire un processo sulla vicenda dell'utilizzo da parte sua di un'auto dell'ente per gli spostamenti

1
Pier Luigi Mottinelli, BsNews.it
Pier Luigi Mottinelli, BsNews.it

“Ho appreso oggi a mezzo stampa della richiesta di rinvio a giudizio da parte del PM dottore Ambrogio Cassiani al quale nei giorni scorsi ho esposto le mie ragioni con deposizione spontanea. Le scelte di buona amministrazione, che hanno condotto la Provincia di Brescia a mettermi a disposizione – in modo a mio avviso conforme a norme e regolamenti – un mezzo per gli accessi alla sede della Provincia e per gli spostamenti necessari ad espletare il mio mandato, confido saranno riconosciute dal Giudice dell’udienza preliminare”.

Così il presidente della Provincia Pier Luigi Mottinelli – in una nota arrivata in serata – ha commentato la richiesta della pubblica accusa di aprire un processo sulla vicenda dell’utilizzo da parte sua di un’auto dell’ente per alcuni spostamenti istituzionali.

Mottinelli, lo ricordiamo, vive a Cedegolo e per il suo ruolo non percepisce alcuno stipendio. Di fronte alle accuse, sollevate da un esponente della Lega, ha sempre sottolineato di aver utilizzato il mezzo fornitogli dall’ente per motivi esclusivamente istituzionali, previa parere dei dirigenti competenti e con un risparmio significativo per le casse del Broletto. Ora la parola passa al Gip.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome