Mottinelli incontra i parlamentari bresciani: più soldi alle Province

Erano presenti Vito Crimi, Alfredo Bazoli, Marina Berlinghieri Giuseppe Donina, Maria Stella Gelmini, Gianpietro Maffoni e Adriano Paroli

0
Pier Luigi Mottinelli, BsNews.it
Pier Luigi Mottinelli, BsNews.it

Il Presidente della Provincia di Brescia, , insieme ai Consiglieri Provinciali, ha incontrato ieri a Palazzo Broletto i Parlamentari Bresciani per confrontarsi con loro sul futuro delle Province, soprattutto in vista delle prossime elezioni amministrative.

“Il nostro appello ai parlamentari – ha dichiarato il Presidente Mottinelli – riguarda non solo la modifica della legge 56, meglio conosciuta come legge Delrio, ma anche la richiesta di maggiori risorse per consentire alle Province di continuare a svolgere le funzioni fondamentali ed essere quindi in grado di dare risposte concrete ai cittadini, e un allineamento della scadenza del mandato provinciale con la prossima tornata elettorale che nel 2019 riguarderà 148 comuni su 205 per quanto concerne la nostra provincia e a livello nazionale 6000 comuni su 8000. Questo per evitare che i prossimi organi eletti siano messi in minoranza dalle prossime elezioni che riguardano la maggioranza dei Comuni”.

La disciplina prevista dalla legge Delrio sul sistema di elezione e sugli organi di governo delle Province è stata concepita infatti in una prospettiva transitoria, in vista dell’abolizione delle Province dalla Costituzione, e presenta lacune e incongruenze rispetto all’autorevolezza, rappresentatività e duratura degli organi, che mettono a rischio la continuità dell’azione amministrativa.

“Se il Governo non interviene con un allineamento delle scadenze elettorali – hanno ribadito il Presidente e i Consiglieri –  le Province perderanno autorevolezza perché mancherà il valore elettivo dei sindaci, che invece va difeso. Abbiamo chiesto ai parlamentari bresciani di farsi carico sia della richiesta di maggiori risorse sia dell’allineamento delle scadenze elettorali affinché il rinnovo delle Province sia successivo al turno generale delle elezioni amministrative del 2019. Ci auguriamo che il Parlamento intervenga tempestivamente per ridare dignità a questi Enti, fondamentali per la gestione del territorio”.

Erano presenti gli Onorevoli , , Marina Berlinghieri Giuseppe Donina, Maria Stella Gelmini, Gianpietro Maffoni e .

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome