Calcinato piange Roberto Miraglia, morto a quattro giorni dall’incidente

I famigliari hanno autorizzato l'espianto degli organi: Roberto, vittima di un tragico frontale in moto, lascia padre, madre e due fratelli

0
Roberto Miraglia
Roberto Miraglia

Roberto Miraglia non ce l’ha fatta. Il suo cuore ha cessato di battere ieri pomeriggio, intorno alle 15.30, a quattro giorni dal tragico incidente di cui è stato vittima. E ora sono in tanti a piangerlo: famigliari, amici e tutta la comunità di Calcinato. Ma non solo.

TRAGICO INCIDENTE A PADENGHE

Roberto stava percorrendo il tratto che collega Bedizzole ai Barcuzzi di Lonato, alle porte di Padenghe, a bordo della sua potente Honda Cbr 600, quando – forse per aver allargato troppo una curva – si è improvvisamente trovato di fronte un furgone Renault guidato da un 37enne. Violentissimo l’impatto, che lo ha scaraventato sull’asfalto. Le sue condizioni sono sembrate da subito gravissime.

Il giovane, originario di Cosenza, è stato rianimato sul posto e quindi portato all’ Civile di Brescia – nel reparto di terapia intensiva – con l’elisoccorso. Lì, ieri, ha perso la sua battaglia contro la morte. I famigliari hanno autorizzato l’espianto degli organi. Roberto lascia  padre, madre e due fratelli.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome