Inferno in A4, muoiono due giovani camuni

Ad indagare sull'accaduto, per il quale è già stata aperta un'inchiesta, la Polizia Stradale. Diverse al momento le ipotesi avanzate sulle cause dell'incidente

0
I due giovani morti nell'incidente
I due giovani morti nell'incidente

Due vite spezzate troppo presto, due vite e due famiglie distrutte.

Sono morti mentre si stavano recando al lavoro, a Padova, due giovani di 19 e 26 anni. Si chiamavano Alex Ventu e Alessandro Bontempi i due ragazzi che ieri mattina hanno perso la vita nel terribile incidente avvenuto sull’autostrada .

Entrambi lavoravano per Geocam, impresa di cui è titolare il padre di Alessandro Bontempi, titolare anche della Autotrasporti Bontempi. Vintu, invece, era di origini rumene, e pure suo padre è assunto nella Geocam.

I due ragazzi bresciani – Vintu era di Cividate Camuno, Bontempi di Berzo Inferiore – stavano trasportando bombole di acetilene a bordo di un quando attorno alle 6 di mattina hanno tamponato un autoarticolato che trasportava carta e cartone.

Lo schianto è avvenuto tra i caselli di Grisignano e Padova, in direzione Venezia.

Immediato lo scoppio di un violento incendio, che non ha lasciato scampo ai due giovani. Sul posto sono intervenuti i , che hanno però dovuto spegnere le fiamme prima di avvicinare i due ragazzi. Per loro, però, non c’era più nulla da fare.

Fortunatamente illeso, invece, il conducente del’autoarticolato tamponato dai ragazzi.

Il tratto dell’autostrada A4 è stato chiuso per diverse ore per consentire l’intervento dei soccorsi e la messa in sicurezza della strada. Ad indagare sull’accaduto, per il quale è già stata aperta un’inchiesta, la . Diverse al momento le ipotesi avanzate sulle cause dell’incidente.

Nei paesi dei due ragazzi è stato proclamato il lutto cittadino.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome