Chiari piange Vittorio Buffoli: scrisse canzoni per Mina, Arigliano ed Endrigo

Nelle scorse ore si è spento - all'età di 93 anni - il musicista clarense, che legò il proprio nome a numerosi personaggi di spicco della musica italiana

2
Mina
Mina

Chiari piange uno degli autori più importanti della musica leggera italiana. Nelle scorse ore, infatti, si è spento – all’età di 93 anni – Vittorio Buffoli: clarense doc e precursore di una grande tradizione musicale che negli anni ha prodotto artisti come la mitica di , il meno noto , scomparso nel gennaio 2016, e – in tempi più recenti – Stefano Ramera del duo Sem&Stenn. Oltre ad aver fatto da scuola a , che debuttò a soli 11 anni proprio nel Coro Polifonico Città di Chiari.

Buffoli lascia la moglie Luciana e due figli Maria e Lorenzo.

CHI ERA VITTORIO BUFFOLI?

Vittorio Buffoli
Vittorio Buffoli

Il suo nome dice poco al grande pubblico, ma molto ai veri appassionati di musica. Il maestro Vittorio Buffoli, classe 1924, ha composto negli anni Sessanta brani per alcuni dei più noti cantanti italiani, da Sergio Endrigo a Nicola Arigliano. E’ stato direttore dell’Ariston. Ma è stata soprattutto la collaborazione con Mina a dargli una certa popolarità. Buffoli, tra le altre cose, fu il direttore artistico della PDU, la casa discografica di Mina, su impulso del padre della cantante.

BUFFOLI E L’ANEDDOTO CON MINA

Buffoli era già legato dalla famiglia Mazzini (questo il vero cognome di Mina) da lunga amicizia e spesso – con la moglie Luciana ed i figli – fu loro ospite a Forte dei Marmi. Pare che il padre della cantante lo cercò spiegandogli di essere alla ricerca di una persona di fiducia a cui affidare l’incarico di sua figlia, già famosa, e la direzione artistica della Pdu. Secondo quanto riporta un testo pubblicato dalla casa editrice Gam, la risposta di Buffoli alla richiesta fu:  “Per quanto riguarda chi dovrebbe prendersi cura artisticamente di Mina, penso di avere una perso- na che fa per lei. È il maestro Rapallo un professionista serio, che attualmente sta lavorando con la casa editrice Curci, ma sono certo che accette- rebbe l’incarico. Per la sala d’incisione vedrò cosa posso fare”.
Vittorio Buffoli in una foto d'archivio
Vittorio Buffoli in una foto d’archivio

Comments

comments

2 Commenti

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome