Terremoto nel calcio italiano: il Tar sospende il campionato di serie B

Venerdì la decisione che potrebbe portare il campionato cadetto a 22 squadre, ma anche aprire le porte a una nuova ondata di ricorsi e controricorsi

1
Serie B
Serie B

Il campionato di è nel caos, in completa balia della magistratura che dovrà decidere ora quando far ripartire gli incontri e soprattutto quante saranno le squadre che avranno diritto di partecipare al girone.

SERIE B A 19 O 22 SQUADRE?

Proprio nel giorno in cui il Brescia Calcio – con l’ennesimo terremoto prodotto da Massimo Cellino – ha annunciato il licenziamento dell’allenatore David Suazo, infatti, i giudici del Tar del Lazio hanno deciso di sospendere la sentenza sulle squadre che hanno chiesto l’ammissione alla B. Contemporaneamente hanno però sospeso anche il campionato. L’ordinanza collegiale è fissata per il 9 ottobre, ma già questo venerdì il Collegio di garanzia del Coni dovrebbe riunirsi per decidere quante saranno le squadre della serie cadetta per questa stagione: 19 o 22, con ben sei club che sperano nel ripescaggio (Novara, Catania, Siena, Ternana, Pro Vercelli e Virtus Entella) e tre posti eventualmente utili (nel caso i nomi dei prescelti verranno scelti lunedì).

GLI EFFETTI DELLA SENTENZA

Un passaggio non da poco. Se fossero confermati i numeri attuali, infatti, tutto riprenderebbe secondo lo schema già programmato. Ma nell’altra ipotesi le carte (e le aspettative di molti club) si rimescolerebbero, con effetti imprevibili e il rischio di una nuova guerra di ricorsi e controricorsi.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome