Banca Valsabbina si allarga ed entra nel capitale di Vivibanca

L'operazione rientra in una più ampia partnership, che consentirà alla banca bresciana il presidio del mercato della cessione del quinto dello stipendio e della pensione

0
Banca Valsabbina

S.p.A. (“”) e ViViBanca S.p.A. (“ViViBanca”) e i soci di maggioranza di ViViBanca (Vega Management S.p.A., Finandrea S.p.A. e Compagnie Financière Saint Exupery S.A.) hanno sottoscritto un term sheet non vincolante (“Term Sheet”) volto alla conferma e al progressivo ampliamento degli accordi commerciali in essere tra ViViBanca e per la promozione di contratti di finanziamento con cessione del quinto dello stipendio e/o della pensione e a definire i termini dell’acquisizione da parte di di una partecipazione pari a circa l’8,3% (“Partecipazione”) del capitale sociale di ViViBanca (l’“Operazione”).

In particolare, per Banca Valsabbina la partnership con ViViBanca consentirà il presidio del mercato della cessione del quinto dello stipendio e della pensione, che presenta oggi interessanti tassi di crescita ed un buon profilo rischio/rendimento per gli investitori.

“La diversificazione del business è uno dei capisaldi della strategia a medio e lungo termine della Banca. – ha commentato il Direttore Business di Banca Valsabbina – La cessione del quinto, che rappresenta un importante strumento di inclusione finanziaria nel mercato del credito, è uno dei segmenti in cui vogliamo specializzarci ulteriormente. L’esperienza di ViViBanca, con cui collaboriamo da oltre un anno con soddisfazione, ci consentirà di crescere velocemente anche in questo settore, con notevoli sinergie industriali tra le nostre realtà”.

“L’operazione, da un punto di vista strategico, è in linea con il piano di crescita nel mercato della CQSP della Banca e con il Piano Industriale 2018-2020.” – ha commentato Antonio Dominici, Vice Direttore Generale Vicario di ViViBanca. – “Oltre al consolidamento di partnership strategiche nella distribuzione dei prodotti di Cessione del Quinto con primari istituti bancari, l’accordo siglato ci permette di rafforzare ulteriormente il nostro patrimonio in modo da supportare la nostra crescita nel mercato del credito alle famiglie.”

Ai sensi del Term Sheet è previsto che Banca Valsabbina acquisti da Vega Management S.p.A. azioni ViViBanca pari a circa il 3% del capitale sociale e successivamente sottoscriva azioni di nuova emissione ViViBanca rivenienti da un aumento di capitale pari a circa il 5,3% del capitale sociale ad un prezzo di Euro 1,65 per ciascuna azione.
A supporto di tale progetto, il Consiglio di Amministrazione di ViViBanca ha deliberato di proporre all’assemblea straordinaria degli azionisti un aumento di capitale sociale a pagamento in via scindibile, da offrire in opzione ai soci, per un controvalore massimo complessivo di Euro 3.985.098,00 (comprensivo di sovrapprezzo) mediante emissione di massime n. 2.415.211,00 azioni ordinarie aventi le stesse caratteristiche delle azioni in circolazione, da sottoscriversi al prezzo di Euro 1,65 cadauna, di cui Euro 0,65 a titolo di sovrapprezzo.

L’aumento proposto non prevede l’esclusione del diritto di opzione, così da consentire a tutti gli azionisti di ViViBanca la possibilità di sottoscrivere l’aumento in proporzione alla quota di capitale da ciascuno detenuta, tutelandone il valore.
Si segnala che l’azionista di maggioranza Vega Management S.p.A., insieme a Finandrea S.p.A. e Compagnie Financière Saint Exupery S.A., hanno dichiarato il proprio supporto all’Operazione e la disponibilità a rinunciare al proprio diritto di opzione al fine di consentire a Banca Valsabbina di acquisire la quota richiesta del capitale sociale di ViViBanca.
Gli ulteriori dettagli relativi all’operazione di aumento di capitale, unitamente alla notizia della convocazione dell’assemblea straordinaria degli azionisti di ViViBanca, saranno oggetto di un apposito comunicato stampa che ViViBanca provvederà a diffondere nei modi e nei termini previsti dalle applicabili disposizioni di legge.

L’Operazione è in ogni caso subordinata all’ottenimento delle necessarie autorizzazioni, inclusa l’autorizzazione di Banca d’Italia per l’aumento di capitale ai sensi dell’articolo 56 del Decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385.

BANCA VALSABBINA

Banca Valsabbina è una Società Cooperativa per Azioni, fondata nel 1898. È la principale banca popolare di Brescia e da oltre centoventi anni sostiene la crescita e lo sviluppo economico del territorio bresciano, ponendosi come interlocutore sia per le famiglie che per gli artigiani, le piccole attività economiche e le PMI. Opera attraverso una rete territoriale che conta oltre 70 filiali (50 in provincia di Brescia, 8 in provincia di Verona e 12 tra quelle di Treviso, Trento, Vicenza, Mantova, Modena, Monza Brianza, Bergamo, Milano e Padova), con circa oltre 560 dipendenti, più di 8 miliardi di euro di masse gestite e un solido patrimonio (con un CET1 superiore al 15%).

VIVIBANCA

ViViBanca con sede a Torino, è presente sul territorio nazionale attraverso 2 filiali, 80 dipendenti, più di 80 agenzie e con una rete indiretta di oltre 2.500 sportelli convenzionati grazie ad accordi di partnership con primari istituti bancari italiani, nonché on-line attraverso servizi di Internet Banking.
Sotto il profilo dei coefficienti di solidità, superando in modo considerevole i limiti imposti dalla Banca Centrale Europea, ViViBanca dispone di un patrimonio netto pari a 32 milioni di Euro, un CET1 ratio pari al 14,7% e un Total Capital Ratio del 19,2%.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome