Giovane bresciana rapinata e violentata, arrestato pusher nordafricano

L'uomo, raggiunto dalla giovane per acquistare una dose di sostanza stupefacente, era riuscito ad avvicinare la ragazza portandole via il cellulare

0
Violenza sulle donne
Violenza sulle donne

Il suo incubo è finito soltanto quando è riuscita a scappare da quell’uomo che prima l’ha rapinata e poi l’ha violentata.

Una ragazza bresciana di 25 anni è rimasta vittima di un nordafricano di 46 anni, ora in con l’accusa di sessuale e rapina.

La terribile vicenda, purtroppo non l’unica dai contorni analoghi, è andata in scena a metà di ottobre in uno stabile abbandonato tra via Milano e il quartiere Fiumicello. L’uomo, raggiunto dalla giovane per acquistare una dose di sostanza stupefacente, era riuscito ad avvicinare la ragazza portandole via il cellulare.

Lei aveva cercato di riprendersi il suo smartphone e lui l’aveva aggredita, stuprandola.

Liberatasi dall’uomo, la giovane aveva cercato di fuggire, ma lui l’aveva nuovamente colpita e l’aveva costretta ad un rapporto orale.

Le indagini coordinate dalla erano iniziate subito dopo la denuncia della 25enne alla e ieri per il nordafricano è scattata l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, disposta dal Tribunale ed eseguita dal nucleo di Polizia giudiziaria della Locale.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome