Guida Michelin 2019, Simone Breda del Sedicesimo Secolo è tra gli stellati

I ristoranti a due stelle sono 39, mentre 318 quelli con una stella. La Lombardia è la regione più stellata, con 60 ristoranti e 2 novità

0
Liana Genini e Simone Breda del Sedicesimo Secolo di Orzinuovi
Liana Genini e Simone Breda del Sedicesimo Secolo di Orzinuovi

E’ lo chef Simone Breda, del ristorante Sedicesimo secolo di Orzinuovvi l’unica vera novità dell’edizione 2019 della .

I A TRE STELLE D’ITALIA

Trenta in tutto le new entry della 64a edizione della guida francese, che sarà disponibile a partire da lunedì 19 novembre. Dieci, in tutta Italia, i ristoranti tre stelle, con l’ingresso in classifica del ristorante Uliassi di Senigallia (AN). Gli altri sono: Piazza Duomo ad Alba (CN), Da Vittorio a Brusaporto (BG), St. Hubertus, a San Cassiano (BZ), Le Calandre a Rubano (PD), Dal Pescatore a Canneto Sull’Oglio (MN), Osteria Francescana a Modena, Enoteca Pinchiorri a Firenze, La Pergola a Roma, Reale a Castel di Sangro (AQ).

IL RISTORANTE SEDICESIMO SECOLO DI ORZINUOVI

I ristoranti a due stelle sono 39, mentre 318 quelli con una stella. La Lombardia è la regione più stellata, con 60 ristoranti e 2 novità, tra cui appunto il Sedicesimo secolo, che si è guadagnato la prima stella Michelin.

Il ristorante di Orzinuovi è aperto da circa due anni. A condurlo è il giovane cuoco di origine clarense Simone Breda, classe 1985, con diverse esperienze in Italia, come allievo di Gualtiero Marchesi, e in Svizzera. Insieme a lui la compagna Liana Genini. Il ristorante si trova in via Gerolanuova 4, nella frazione di Orzinuovi Pudiano, nello storico Palazzo Caprioli.

 

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome