Finti carabinieri suonano alla porta di casa: attenzione alla nuova truffa

Il consiglio, in caso di persone che suonano alla porta di casa con richieste particolari, è sempre uno solo: verificare telefonicamente con il 112

1
Carabinieri in azione, foto generica
Carabinieri in azione, foto generica

Ancor truffatori in azone nel Bresciano, ma stavolta il copione del raggiro è diverso dal solito e richiede maggiore attenzione da parte delle potenziali vittime. I malviventi sono entrati in azione nella Bassa bresciana e in un caso – un anziano di Borgo San Giacomo – sono riusciti a fuggire con ben 6.500 euro.

LA TRUFFA DEI FINTI

I ladri di sogni, come sempre, prendono di mira soggetti deboli e anziani soli. In questo caso alla porta di casa hanno suonato in tre. Due – che indossavano finte pettorine delle forze dell’ordine – si sono spacciati per carabinieri e hanno dichiarato che l’uomo insieme a loro era un ladro appena arrestato.

Quindi hanno chiesto alla vittima di condurli nel luogo in cui teneva il denaro e gli oggetti più preziosi per verificare se mancasse qualcosa e hanno approfittato della sua distrazione per arraffare quanto possibile.

LE INDAGINI E I CONSIGLI PER EVITARE LA TRUFFA

I carabinieri della Bassa, quelli veri, sono al lavoro per dare un nome ai tre truffatori, che potrebbero essere le stesse persone entrate in azione poco tempo prima nel Comune di Orzinuovi.

Il consiglio, in caso di persone che suonano alla porta di casa con richieste particolari, è sempre uno solo: verificare telefonicamente con il 112.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome