Bencivenga lascia Bresciaoggi: diriger il quotidiano la Provincia di Cremona

Classe 1964, ha iniziato collaborando con lo Sport e risalendo velocemente la linea di comando di Bresciaoggi: ora la nuova avventura a La Provincia di Cremona

3
Marco Bencivenga
Marco Bencivenga

, storico caporedattore di , lascia il quotidiano di via Eritrea. La notizia è trapelata ieri: entro primavera sarà il nuovo direttore del giornale La Provincia di Cremona, primo quotidiano della vicina realtà territoriale, che conta circa 360mila abitanti.

MARCO BENCIVENGA: CHI E’ IL NUOVO DIRETTORE DELLA PROVINCIA DI CREMONA

Bencivenga, classe 1964, ha iniziato collaborando nel 1982. Il primo pezzo è stato sul , ma dal terzo era già collaboratore della Provincia di Bresciaoggi. Succcessivamente è passato allo Sport (1988-2005) e ha risalito velocemente la linea di comando di Bresciaoggi. Nel 2013 è stato anche insignito dell’onorificenza dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Ora l’importante promozione alla quida del principale dei quotidiani della provincia di Cremona.

BRESCIAOGGI, FUCINA DI TALENTI

Il suo è l’ennesimo caso di un giornalista di Bresciaoggi promosso ad incarico più importante. Dal quotidiano nato nel 1974, infatti, sono passati , Elia Zamboni (già alla guida di Radio24) e Massimo Mucchetti (ex vicedirettore dell’Espresso). Ma anche Renato Rovetta, Giorgio Sbaraini (detto Jos), Tita Prestini e il telegiornalista Riccardo Venchiarutti (ex Rai). Più di recente Giulio Tosini è passato al Giornale di Brescia con un incarico importante, Giovanni Armanini (dopo essere passato per il Brescia Calcio e per Manchester) lavora oggi a Berlino per la piattaforma mobile Onefotball e il collaboratore Jacopo Manessi è approdato all’ufficio stampa di Aib, mentre in precedenza altre firme autorevoli (, Marco Toresini e altri) erano state chiamate ad aprire la sede bresciana del Corriere della sera.

Il sito del giornale La Provincia di Cremona è www.laprovinciadicremona.it: qui è possible trovare le ultime notizie su Cremona e provincia, oltre che frequenti editoriali del nuovo direttore.

Comments

comments

3 Commenti

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome