Gare di matematica in rosa: 140 studentesse si sfidano a colpi di numeri

La terza edizione della Gara matematica tutta al femminile quest’anno è dedicata a Ada Lovelace, una delle fondatrici dell'informatica moderna

0
studentesse - foto generica dal web
studentesse - foto generica dal web

La matematica piace sempre di più alle ragazze.

La terza edizione delle Gara matematica tutta in rosa della Cattolica quest’anno raddoppia il numero delle presenze.

Quest’anno ben 20 squadre per un totale di 140 studentesse provenienti dal triennio delle scuole superiori di Brescia e provincia, rispetto alle 11 dello scorso anno, si presenteranno venerdì 25 gennaio nella sede di via Musei 41, per risolvere quesiti matematici. La terza edizione della Gara matematica tutta al femminile quest’anno è dedicata a Ada Lovelace, una delle fondatrici dell’informatica moderna, nonché l’autrice di quello che è considerato il primo programma per computer della storia. C’è ancora qualcuno che pensa che la matematica sia “roba da uomini”? Certamente non è così. Secondo studi recenti, infatti, non è la biologia a rendere le donne meno avvezze allo studio dei numeri, ma un contesto sociale e culturale poco favorevole.

Conferme le troviamo anche fra gli iscritti della Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali, dove la presenza femminile supera quella maschile.

La competizione, organizzata dal Dipartimento di Matematica e Fisica insieme ad altre sedi a livello nazionale, selezionerà le squadre in rosa, in vista della finale delle Olimpiadi di Matematica, in programma a maggio a Cesenatico.

Per poter partecipare alla gara servono spirito di squadra, capacità di affrontare problemi matematici complessi e strategia nelle risoluzioni, tutte doti che non dipendono dal “genere” dei partecipanti, ma dalla passione e dalla motivazione con cui si affrontano gli studi matematici o, più in generale, gli argomenti scientifici.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome