Paroli (Fi): boom economico? Il governo ci porta alla recessione

L'ex sindaco di Brescia, oggi senatore di Forza Italia, se la prende con l'esecutivo Leg-M5S guidato formalmente da Giuseppe Conte

1
POLITICA A BRESCIA - Adriano Paroli (ex sindaco di Brescia) - diritti Andrea Tortelli
POLITICA A BRESCIA - Adriano Paroli (ex sindaco di Brescia) - diritti Andrea Tortelli

“Altro che boom economico. Non siamo felici di avere avuto ragione. Purtroppo questo governo con i suoi slogan ci sta portando dritti alla recessione”, a dirlo in una nota inviata poche ore fa è l’ex sindaco di Brescia, oggi senatore di , , che se la prende con l’esecutivo Leg- guidato formalmente da Giuseppe Conte.

“Noi”, conclude Paroli, “siamo contro la decrescita infelice e continueremo con il nostro lavoro a proporre investimenti e crescita per il nostro Paese”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Pochi ricordano che l’On.le Paroli è tra coloro che hanno fatto ricorso, e lui lo ha vinto, per percepire prima dei 60 anni il vitalizio (nel suo caso 4.803 euro al mese con “ben” 16 anni di anzianità contributiva da parlamentare). Io sono tra coloro che, sentendolo ora pontificare da ricco senatore della Repubblica, gli consiglia vivamente di non pensare alla possibuile strisciante recessione dopo qualche mese dall’insediamento dei giallo-verdi e magari di ricordarsi che il rapporto Deficit/PIL con il suo capo Berlusconi raggiunse il record del 5,4% e lo spread i 537 punti base al momento dell’addio al Governo del Paese. E magari di cominciare a pensare a cosa fare per i 5 milioni italiani che vivono in povertà assoluta e a quel milione e ducentomila famiglie che quotidianamente affrontano il problema di cosa mangiare all’ora di pranzo.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome