Serie B, il Brescia stende il Carpi e si riprende la vetta: finisce 3-1

Prossimo appuntamento venerdì sera: c'è il big match in casa del Palermo

0
I tifosi del Brescia festeggiano, foto da sito ufficiale del Brescia Calcio - www.bsnews.it
I tifosi del Brescia festeggiano, foto da sito ufficiale del Brescia Calcio - www.bsnews.it

Vince ancora il Brescia – che si riprende subito la vetta della classifica rispondendo al Palermo vittorioso in quel di Perugia – con un convincente 3-1 contro il Carpi, in una partita insidiosa nonostante il divario in classifica.

Al “” arrivava infatti una squadra che tende a far giocare gli avversari per colpire in ripartenza, ma ieri non è stato proprio così. Gli undici scelti da partono subito all’assalto e dopo 3′ reclamano un rigore (Torregrossa trattenuto per la maglia). Al 12′ lo stesso numero undici tenta di piazzare la palla con un sinistro di precisione che esce non di molto. Al 17′ Ndoj viene steso da Rolando e questa volta per l’arbitro è rigore. Dagli undici metri il solito Donnarumma non sbaglia siglando l’1-0. La formazione emiliana risponde subito: al 27′ Sabbione crossa, Ndoj spizza il pallone trasformando il cross in un assist proprio per Rolando che di testa batte Alfonso. I bianco-blu, spinti dal pubblico di casa, riprendono subito a macinare gioco: al 37′ Donnarumma riceve al limite dell’area, controlla e serve l’accorrente Ndoj che calcia di sinistro trafiggendo Piscitelli. Nemmeno il tempo di esultare e il direttore di gara fischia un rigore a favore del Carpi per fallo di Ndoj, ma Alfonso è superlativo a respingere il tiro dal dischetto di Arrighini. Il primo tempo si conclude con un altro episodio dubbio: Torregrossa viene steso in area, ma niente rigore.

Nella ripresa il Brescia controlla, le emozioni sono nettamente inferiori rispetto alla prima frazione di gioco. Il Carpi non riesce a rendersi veramente insidioso, ma rimane comunque in partita. Partita che viene poi chiusa al 92′: sul rilancio di Alfonso Sabbione sbaglia lo stop, Tremolada come un rapace raccoglie il pallone e lancia Donnarumma che – a tu per tu col portiere avversario – è freddissimo a scavalcarlo con uno scavetto che vale il 3-1.

Il Brescia si riprende così la vetta della classifica, sale a quota 50 gol segnati in campionato (media di 2,2 gol a partita) e vede Donnarumma sempre più leader dei cannonieri (21 gol in 19 partite). Prossimo appuntamento venerdì sera: c’è il big match in casa del Palermo.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome