Lotta ai tumori, vince la solidarietà: con Movember Brescia raccolti 100milla euro

Con 21.500 euro raccolti nel novembre 2018 la manifestazione Movember Brescia raggiunge la cifra record donata a Fondazione ANT per sostenere i progetti di prevenzione oncologica maschile

0
Movember Brescia, la racccolta fondi di Ant, foto da pagina Facebook ufficiale
Movember Brescia, la racccolta fondi di Ant, foto da pagina Facebook ufficiale

Con 21.500 euro raccolti nel novembre 2018 la manifestazione Movember Brescia raggiunge la cifra record di oltre 100.000 euro donata a Fondazione per sostenere i progetti di prevenzione oncologica maschile.

Anche per la settima edizione Movember Brescia è stata un successo: 2.000 magliette distribuite, 16 locali coinvolti, 8 concerti con musica dal vivo, live-painting, una corsa con CorrixBrescia e soprattutto 94 controlli urologici gratuiti offerti a uomini di età compresa tra i 18 e i 40 anni per la diagnosi precoce del tumore al testicolo.

Tutto ciò è stato permesso grazie all’energia di tanti giovani volontari e sportivi, che ogni anno donano il loro tempo nell’organizzazione di eventi di raccolta fondi e nel coinvolgimento di pubblico, di esercenti e di artisti.

I volontari impegnati sono veri e propri ambasciatori del messaggio ispiratore di Movember, il movimento internazionale sviluppatosi intorno al 2000 nel mondo del rugby, che si sposa perfettamente con la mission di ANT: porre attenzione alla prevenzione dei maschili (prostata e testicolo), argomento poco affrontato perché interpretato erroneamente come segno di sconfitta della mascolinità.

I RINGRAZIAMENTI DI ANT

“Anche per il 2018 GHIAL è stata partner di Movember Brescia. L’azienda bresciana ha una consolidata amicizia con Fondazione ANT oltre a sostenere la manifestazione, ha scelto la realtà non profit per realizzare attività di welfare aziendale offrendo ai propri dipendenti i vari progetti di prevenzione portati avanti da ANT.

Un ringraziamento particolare va al Comune di Castel Mella con l’Associazione Castelnuovo 2005 e al Comune di Manerbio per aver contribuito alla realizzazione di due concerti di musica jazz, legati al Movember, nei rispettivi territori.

Inoltre grazie a Barbiere in Ferrari Brescia, Barbiere MadMat’s Acconciature di Lumezzane, Bodeguita, Bar dall’Altri, Casa del Popolo, Cosmopolitan di Leno, Dolcevite Bar, El Forajido, Fashion di Ospitaletto Glam Wine Bar a Lumezzane, La Pulce, Madera, Osteria Croce Bianca, Pasticceria Piave, Pepe Nero a Rovato, Premium Promotion, Poliambulatorio PTC, Red Dog, St. Patrick Irish Pub, Try Sport e Udabaerry”

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome