Brescia, due spacciatori arrestati dai vigili: avevano un etto di fumo

Gli agenti - oltre alla droga - hanno trovato 480 euro in contanti. L’egiziano e l’algerino sono stati messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria

0
Sirene della Polizia locale, foto generica
Sirene della Polizia locale, foto generica

La , nel pomeriggio di lunedì 4 marzo, ha arrestato due persone per spaccio di e ha sequestrato un etto di .

Una pattuglia stava perlustrando via Volturno, via Foscolo, via Aquileia e via Gorizia quando ha notato i movimenti sospetti di un algerino di 34 anni. L’uomo si spostava nella zona cambiando spesso direzione e tenendo sotto controllo i movimenti dei passanti. L’algerino è poi entrato in un bar di via Aquileia, uscendo poco dopo in compagnia di un egiziano di 43 anni. I due si sono spostati in via Gorizia e, giunti vicino a un cassonetto dell’immondizia, il trentaquattrenne si è chinato, ha raccolto da terra un involucro voluminoso, lo ha infilato negli slip ed è ripartito assieme all’egiziano. Arrivati in via Foscolo, quest’ultimo si è fatto consegnare il pacco e lo ha nascosto.

A quel punto, all’altezza di via Vittorio Veneto, gli agenti hanno fermato i due e li hanno perquisiti, recuperando l’involto che si erano scambiati, un panetto di hashish del peso di quasi un etto.

La pattuglia si è poi recata a casa dell’egiziano, a Villa Carcina, e ha recuperato, all’interno di una scatolina di cartone nascosta tra il divano e il muro del salotto, quasi sette grammi di hashish.

Gli agenti hanno trovato, inoltre, 480 euro in contanti in una pochette nella camera da letto. L’egiziano e l’algerino sono stati quindi arrestati e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome