Lega alla resa dei conti: Natali lascia il partito e va nel gruppo misto

1
Massimo Tacconi e Gianpaolo Natali Gianpaolo. Ph Fotolive /Filippo Venezia
Massimo Tacconi e Gianpaolo Natali Gianpaolo. Ph Fotolive /Filippo Venezia

, consigliere comunale e presidente della commissione Bilancio di Palazzo Loggia, si è dimesso dalla . Lascia dunque il gruppo guidato da per andare nel gruppo misto. Ad annunciarlo è stato l’interessato, con una nota inviata pochi minuti fa ai giornali.

“Quando il gioco della tua squadra non ti piace più, la cosa migliore per evitare problemi all’intero gruppo è prendere coraggio e fare un passo indietro”, scrive Natali nel comunicato, sottolineando che “questa decisione è finalizzata unicamente alla salvaguardia della mia serenità personale e della coerenza che sempre mi ha contraddistinto”.

Natali, infine, dichiara di non volere che la decisione venga strumentalizzata e di non essere intenzionato a fare polemiche. Ma le ragioni del gesto appaiono certamente da cercare anche nella rovente polemica interna al partito nata subito dopo le elezioni provinciali di domenica. Allora, infatti, uno dei consiglieri comunali del Carroccio non aveva votato secondo direttive e il capogruppo Tacconi – intervistato da BsNews.it – aveva parlato di una “vigliaccata”. Nomi non ne erano mai stati fatti, ma qualcuno aveva ipotizzato che il dissidente fosse proprio Natali.

IL COMUNICATO STAMPA INTEGRALE DI GIANPAOLO NATALI

Gianpaolo Natali si dimette dal partito (Lega) e aderisce al Gruppo Misto.

Brescia, 21 Marzo. Il Presidente della Commissione Bilancio di Palazzo Loggia, Gianpaolo Natali, consigliere comunale in quota Lega ha ufficializzato oggi le proprie dimissioni dal partito, comunicando però la sua volontà di continuare a lavorare per la città, aderendo al Gruppo Misto.

“È una decisione ponderata ma sofferta – ha spiegato Natali – maturata nel corso di questi ultimi mesi, tanto che già a Gennaio ero pronto a rassegnare le mie dimissioni. Qualche amico però mi aveva chiesto di rinunciare all’idea, spingendomi a continuare l’ottimo lavoro fin qui svolto in Consiglio, e così, accogliendo tale invito, ho riflettuto fino ad oggi.

Immagino, conoscendo l’affaire politico, che qualcuno vorrà sicuramente strumentalizzare questa mia decisione, ma è mia ferma intenzione evitare qualsiasi forma di polemica con chiunque.

Quando il gioco della tua squadra non ti piace più, la cosa migliore per evitare problemi all’intero gruppo è prendere coraggio e fare un passo indietro, permettendo alla squadra di continuare a giocare al meglio”.

Ci tengo a sottolineare che questa decisione è finalizzata unicamente alla salvaguardia della mia serenità personale e della coerenza che sempre mi ha contraddistinto. Non rinuncerò pertanto all’importante ruolo che ho ricoperto in consiglio comunale in questi mesi solo per inseguire obiettivi di diversa natura.

Continuerò a condividere i temi fondanti della Lega, così come quelli di tutto il centro-destra, e mi ritroverò al loro fianco per condividere nuove battaglie per il bene della nostra splendida Brescia.

Ringrazio tutti i consiglieri di opposizione, ma anche quelli di maggioranza, che più volte mi hanno manifestato la loro stima.

Auguro alla Lega e a tutti i miei ex colleghi  di partito i migliori auguri di un buon lavoro”.

 

 

 

 

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. […] Natali, come noto, ha lasciato la Lega dopo il tormentato passaggio delle elezioni provinciali, in cui era stato accusato di non aver votato secondo le indicazioni del partito (ma i dissapori col capogruppo Massimo Tacconi sarebbero di lungo corso). Margaroli, invece, è in rotta con Forza Italia da tempo, tanto che gli organismi cittadini degli azzurri ne hanno deliberato l’uscita dal gruppo. Ma la decisione finale spettava a lui e ieri, anche Margaroli, ha formalizzato la sua decisione. […]

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome