Pallavolo, Brescia si arrende: ai Quarti c’è la corazzata Piacenza

La Centrale Sferc McDonald’s cede sul campo di casa ad un’avversaria superiore in tutto. La Regular Season finisce con un quarto posto che significa affrontare Piacenza ai Quarti

0
Atlantide Pallavolo Brescia - foto da ufficio stampa
Atlantide Pallavolo Brescia - foto da ufficio stampa

La Centrale del Latte Sferc McDonald’s, priva di Valsecchi, accusa la sconfitta in volata nel
primo set e lascia il match in mano alla capolista, riaccendendo la speranza dei tanti tifosi presenti solo nel terzo parziale. Una prova sottotono da cancellare subito, per ritrovare lucidità in vista dei Play Off Promozione Credem Banca, che domenica prossima la vedranno impegnata sul campo di Piacenza.
Squadre in campo con Pistolesi incrociato a Morelli, Treial e Biglino al centro, Borgogno e Kollo in banda con l’ex Tucano Pasquale Fusco libero. Zambonardi deve rinunciare a Valsecchi – stagione terminata per lui- e parte con Tiberti e Bisi, Cisolla e Milan laterali, Mijatovic e Candeli al centro e Scanferla libero.
Bisi e Cisolla suonano la carica (7-4). Scambio di video check su battute insidiose e si arriva in parità a 11. Il block di Treial e l’ace di Morelli spingono avanti gli ospiti (11-13), ma Cisolla ricambia il favore con un turno al servizio dai nove metri che vale il break da cinque punti con sorpasso (16-14). Milan chiude una diagonale strettissima per il 18-15, ma gli ospiti sono tutt’altro che rassegnati e rimettono davanti la testa, approfittando di un paio di errori dei Tucani (20-22). Kollo d’astuzia e di potenza conquista il set ball e Morelli non sbaglia (22-25).
Doppio block su Candeli e ace di Morelli. Gli attacchi di Brescia non trovano il varco ed è 2-7. Cisolla e Milan provano a forzare, ma il gap iniziale non si riduce (10-16). Signorelli fa il suo rientro in campo e rileva Mijatovic, Rodella dà una mano in ricezione e Bisi riesce ad andare a segno in un paio di occasioni (15-21). Finisce con un’invasione a rete, dopo un piccolo rigurgito d’orgoglio che non basta a raddrizzare il secondo parziale, chiuso 18-25.
Il muro di Mondovì sembra invalicabile. Cisolla mette tutta la sua classe ed esperienza al servizio di un sestetto che stasera sembra avere poca energia. La Synergy vola 3-9, poi Bisi assesta un paio di botte dai nove e dai tre metri e risolleva l’umore del tanto pubblico accorso stasera al San Filippo (10-12). Brescia si rianima: Cisolla, ottimo anche in difesa, permette a Tiberti di spingere il gioco per Milan e Bisi e il set si riapre (14-15). Milan in pipe segna il sorpasso (16-15) e Cisolla continua a fare meraviglie (18-16). Candeli ferma primo Biglino e poi Kollo (22-19), Milan piazza un lungo linea millimetrico (23-19) e la Centrale Sferc McDonald’s si prende il set (25-20).
E’ un fuoco di paglia: Zambonardi nel quarto interrompe il gioco sul 2-6; Cisolla è ancora il più convinto dei suoi in attacco ma i Tucani scivolano (4-7); Candeli attacca out e Mondovì scappa (4-11). Il muro ospite torna invalicabile (17 a 5 la conta dei block finali) e Brescia subisce il ritorno dei monregalesi, decisi a chiudere il match in fretta. Nel finale dentro Rodella per Cisolla. Brescia alza bandiera bianca e finisce (13-25) e 1-3.
La vittoria di Spoleto da tre punti e il punto fatto da Reggio Emilia a Roma spingono la Centrale Sferc McDonald’s al quarto posto, che significa incontrare Piacenza il 7 aprile. Appuntamento per gara 2 in casa, mercoledì 10 aprile alle 20.30.
Simone Tiberti: “Una sconfitta dolorosa, abbiamo mollato dopo aver perso il primo set in volata. Veniamo da un periodo non bello e facciamo fatica. Ora proviamo a resettare per ritrovare un po’ di lucidità. Piacenza non è l’abbinamento migliore, ma se si vuole arrivare in fondo, prima o poi bisogna affrontare anche le grandi”.
Gianluca Signorelli, rientrato con grinta stasera dopo l’infortunio: “E’ un quarto posto che ci sta stretto, dopo aver passato tutto il campionato primi o secondi, ma lo accettiamo e andremo a Piacenza senza nulla da perdere.”

Tabellino
CENTRALE SFERC McDONALD’S- SYNERGY ARAPI F.LLI 1-3
(22-25; 18-25-; 25-20; 13-25)
Brescia: Tiberti 1, Bisi 14, Cisolla 15, Milan 20, Mijatovic 1, Scanferla (L), Candeli 7, Rodella, Crosatti,
Signorelli Ghirardi. N.e: Corradini, Catellani, Rizzetti. All. Zambonardi
Mondovì: Pistolesi 2, Borgogno 13, Biglino 7, Morelli 20, Kollo 12, Treial 15, Fusco (L), Terpin 1. N.E.
Garelli, Spagnuolo, Buzzi, Bosio, Spiga. All. Fenoglio.
Muri: Brescia 5, Mondovì 17
Ace: Brescia 2, Mondovì 4
Battute sbagliate: Brescia 11, Mondovì 14
Brescia: attacco 43%, ricezione 52% (perfetta 13%)
Mondovì: attacco 49%, ricezione 59% (perfetta 31%)
Durata set: 28’, 24’,30’, 23. Totale: 1 h 45.
Arbitri: Christian Palumbo e Denis Serafin.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome