Morte sul lavoro a Brescia, Girelli e Astuti (Pd): servono prevenzione e più controlli

I consiglieri dem denunciano: "È evidente  che le garanzie per i lavoratori stanno diminuendo. È necessario intervenire al più presto"

0
Gian Antonio Girelli, Pd
Gian Antonio Girelli, Pd

“Ancora un sul in Lombardia. Un operaio è morto oggi a Brescia, schiacciato da una bobina di materiale elettrico, a pochi giorni da un altro tragico incidente a Berzo inferiore, sempre nel bresciano, dove, a tre mesi dalla pensione, ha perso la vita un lavoratore di 58 anni. “Esprimiamo – dichiarano i consiglieri regionali del Pd, Gianni Girelli e Samuele Astuti – la nostra vicinanza ai familiari, ai colleghi e agli amici e lanciamo un grido d’allarme che non può restare ancora una volta inascoltato.”

“Di sicurezza sul lavoro si parla sempre meno – sottolineano i consiglieri dem – ma è evidente  che le garanzie per i lavoratori stanno diminuendo. È necessario intervenire al più presto. Di lavoro non si può e non si deve morire. Per questo, con un emendamento all’assestamento di bilancio, chiederemo alla Regione di rafforzare le politiche di prevenzione e destinare maggiori risorse  per migliorare i controlli sui luoghi di lavoro da parte delle Ats. Non possiamo dimenticare che negli ultimi anni le risorse destinate alle Ats per la prevenzione sono state quasi dimezzate”.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome