Pulizie e mense asili, i sindacati: preoccupati per organici e appalti al ribasso

Cgil, Cisl e Uil: il nuovo appalto prevede solo 117 persone per svolgere il servizio che oggi è svolto da 135 lavoratrici

0
Asilo nido
Asilo nido

E’ polemica per il nuovo appalto dei servizi di ausiliariato, accoglienza, pulizie e supporto alla somministrazione pasti nei nidi e nelle di infanzia del comune di Brescia. Con una nota, infatti, i esprimono preoccupazzione per “per la funzionalità del servizio in quanto il nuovo appalto prevede solo 117 persone per svolgere il servizio che oggi è svolto da 135 lavoratrici”.

I sindacati, inoltre, lamentano che la Loggia “non ha ancora convocato i sindacati per un reale confronto” e puntano il dito che l’aggiudicazione del primo lotto è andata a un’azienda che ha presentato un’offerta che prevede un ribasso del 26% rispetto alla base d’asta (base 6.844.405,47 euro, offerta 4.805.430,37, cioè oltre 2 milioni meno).

“O il bando prevedeva una base d’asta sovradimensionata (il che non ci risulta), oppure l’azienda che ha presentato un’offerta economica con ribasso del 26%, per assolvere tutti gli obblighi previsti dal capitolato di appalto, lavorerà in perdita (il che è abbastanza improbabile)”, commentano , e , “sollecitando gli assessori competenti ad un urgente incontro”.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome