Escursionista tedesco cade in montagna: salvato con l’elicottero

Si è concluso in tarda serata il complesso intervento per portare in salvo un escursionista tedesco, di Amburgo, di 59 anni, con un trauma a una gamba in seguito a una caduta in luogo impervio

0
Elisoccorso in azione
Elisoccorso in azione

Si è concluso in tarda serata il complesso intervento per portare in salvo un escursionista tedesco, di Amburgo, di 59 anni, con un trauma a una gamba in seguito a una caduta in luogo impervio. La zona è quella della Val Paghera, a 1421 metri di quota, tra il rifugio Brescia e il bivacco Macherio. La richiesta di soccorso è arrivata nel tardo pomeriggio. Grazie alla reperibilità garantita dalla V Delegazione Bresciana del Cnsas presso il centro di Esine, una squadra è partita subito. L’elisoccorso di Sondrio ha tentato l’avvicinamento ma le condizioni meteorologiche non lo hanno permesso e quindi ha sbarcato i tecnici in quota, che poi hanno camminato per oltre un’ora per raggiungere l’escursionista ferito.

Da Brescia più tardi è decollato un secondo elicottero, che ha trasportato l’équipe sanitaria (medico e infermiere) e il tecnico di elisoccorso. Nel frattempo una finestra ha consentito l’avvicinamento del mezzo al luogo in cui si trovava l’uomo, stabilizzato e recuperato con il verricello. Al termine l’elicottero ha recuperato le squadre del e le ha portate in piazzola a Ceto. Per ottimizzare i tempi e gestire al meglio tutte le risorse, come in questo caso, sono molto importanti l’affiatamento e la collaborazione tra l’équipe di elisoccorso e la componente territoriale: un risultato che deriva da un impegno continuo in esercitazioni e aggiornamenti che riguardano proprio questo genere di attività. 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome