Pinacoteca, sul cortile arriva la nuova tettoia di acciaio e vetro

Il progetto definitivo prevede una spesa complessiva di un milione di euro, cui si aggiungono 100mila euro destinati ai necessari incarichi professionali specialistici

0

Per rendere l’edificio della Tosio Martinengo, recentemente restaurato ancor più godibile da parte dei visitatori e rispondente alle esigenze di una sede museale moderna, i professionisti incaricati dal Comune di Brescia (interni ed esterni all’Amministrazione) e gli enti coinvolti a vario titolo (Soprintendenza e Fondazione Brescia ) hanno deciso di valorizzare il cortile interno attraverso la copertura della corte con una struttura di tipo tridimensionale in acciaio e vetro.

Il progetto definitivo prevede una spesa complessiva di un milione di euro, cui si aggiungono 100mila euro destinati ai necessari incarichi professionali specialistici (spese previste nell’elenco annuale lavori pubblici – bilancio 2019). Il piano è stato realizzato dall’Unità di Progetto “Completamento Pinacoteca, riqualificazione Castello e patrimonio monumentale” per quanto riguarda il progetto delle opere di assistenza, finitura edile e restauro e per i servizi propedeutici alla progettazione dell’intervento, già affidati. L’incarico di realizzare il progetto strutturale della copertura è stato invece affidato all’ing. Andrea Zanardi con una determina dirigenziale nel mese di giugno 2019.

In sede di progettazione esecutiva verranno approfonditi e resi appaltabili tutti gli aspetti del progetto. Quando sarà completato l’affidamento degli incarichi specialistici specifici (in corso) verranno aggiunte, ad integrazione, le necessarie opere di adeguamento e di completamento impiantistico, antincendio, e per il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione esecutiva e di esecuzione.

La simulazione della nuova tettoia della Pinacoteca Tosio Martinengo, foto da Comune di Brescia

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome