Desenzano, marocchino già espulso trovato in stazione con un coltello

Lo scorso fine settimana la Polizia ha passato al setaccio i luoghi sensibili del territorio: ecco il bilancio dei controlli effettuati

0
Polizia, foto generica
Polizia, foto generica

Al fine di prevenire e contrastare i reati predatori (rapine, furti, ecc.), lo spaccio di sostanze stupefacenti  e l’immigrazione clandestina, il Commissariato di di Desenzano – nei giorni scorsi – ha posto in essere un’incisiva attività di controllo che ha interessato le arterie di grande comunicazione da e per  questo centro, i luoghi di particolare frequentazione e le zone maggiormente “attenzionate” dalla criminalità. Le perssone identificate sono state 203 e i mezzi controllati 84.

Durante i controlli, in particolare, è stato indagato in stato di libertà un cittadino originario del Marocco di anni 27, che si trovava nella zona della stazione ferroviaria di Desenzano. Il giovane, infatti, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico di notevoli dimensioni. Inoltre è risultato che non aveva ottemperato al provvedimento del Questore di Brescia di  allontanamento dal territorio nazionale emesso il 10.06.2019.

Altri 3 cittadini extracomunitari – un albanese di 18 anni, un marocchino di 23 e un cittadino del Gambia di 29 – sono stati deferiti e messi a disposizione dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Brescia perché irregolari sul Territorio Italiano. Mentre una cittadina di origine Rumena è stata indagata per uso di atto falso in quanto a seguito di un controllo in via Garibaldi, ha esibito alle forze dell’ordine un attestato di revisione del veicolo risultato contraffatto.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome