Polo di Ospitaletto, Esselunga paga 2,5 milioni a Cazzago, Travagliato e Castegnato

Ora, però, resta da chiudere la questione del nuovo palazzetto dello Sport di Ospitaletto. Esselunga, infatti, ha fatto ricorso al Tar

0
Esselunga, foto generica

Sembra essersi conclusa definitivamente la contesa nata dal nuovo progetto di per la creazione di un polo logistico nell’area dell’ex acciaieria Stefana di Ospitaletto. Un’operazione da circa 250 milioni di euro che poterà diverse decine di milioni nelle casse del Comune guidato da Giovanni Battista Sarnico.

Ma proprio da qui è scaturita la battaglia – anche legale – dei Comuni di Cazzago, Travagliato e Castegnato, che hanno chiesto a gran voce una fetta della “torta”, come risarcimento dei disagi subiti per l’impatto dell’opera sul territorio. Nelle scorse ore è arrivata la pace. I rappresentanti delle tre amministrazioni, infatti, hanno trovato un accordo con Esselunga, che verserà nelle loro casse ben 2,5 milioni di euro per opere di mitigazione ambientale al fine di evitare il rischio di uno stop ai lavori.

Ora, però, resta da chiudere la questione del nuovo palazzetto dello Sport di Ospitaletto. Esselunga, infatti, ha fatto ricorso al Tar perché non intende farsi carico direttamente dei costi (5 milioni) della nuova struttura, che andrebbe oltre gli accordi iniziali tra le parti.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome