Desenzano, pesci e gabbiani trovati morti in spiaggia: la causa un veleno per topi

L'unica certezza, al momento, è che alla spiaggia di Villa Asmundis si può accedere in barca dalle acque del lago o da una vicina abitazione privata

0

Decine di pesci e due gabbiani trovati lungo la piccola spiaggia di Villa Asmundis, in una zona naturalistica a due passi dall’oasi di San Francesco e dal canneto della Zattera, a Rivoltella di Desenzano del Garda.

Il ritrovamento è stato effettuato nelle scorse ore da alcuni attivisti del WWF di Brescia e Bergamo. A causare la moria sarebbe stato un veleno per topi, del quale sono state trovate circa 150 buste sulla spiaggia. Stando alle prime ricostruzioni, sembra che la fauna sia morta dopo aver attinto ai veleni in quanto gli escrementi dei gabbiani e dei pesci erano di colore verde e rosso (lo stesso della sostanza velenosa).

La segnalazione ha permesso di evitare ulteriori vittime. Sul luogo sono giunti gli agenti della di Desenzano e i tecnici dell’ che hanno raccolto alcune carcasse e tracce del veleno da far analizzare all’Istituto Zooprofilattico. I e i tecnici dell’ stanno ora indagando. L’unica certezza, al momento, è che alla spiaggia di Villa Asmundis si può accedere in barca dalle acque del lago o da una vicina abitazione privata.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome