Trofeo Tartaruga: il mezzo pubblico batte l’auto nei tempi di percorrenza

La bicicletta si conferma dominatrice del trofeo, percorrendo il giro in soli 25 minuti e staccando lo scooter di 3 minuti

0
Autobus di Brescia Trasporti, foto generica
Autobus di Brescia Trasporti, foto generica

Nel contesto della European Mobility Week ieri si è svolto il Trofeo tartaruga, iniziativa promossa da . Quest’anno per la prima volta, dopo la tradizionale sfida tra i vari mezzi di trasporto per vedere quale sia il più rapido nella mobilità urbana, è partita una gara podistica con oltre 150 partecipanti.

Alla sfida bresciana tra i vari mezzi di trasporto hanno partecipato:

– L’assessore Federico Manzoni, utilizzando il mezzo pubblico;
– Paolo Gaffurini e Agostino Pasquale Coluzzi, in bicicletta;
– Danilo Scaramella, scooter
– Chiara Faraglia, elettrica

I partecipanti hanno dovuto fare una simbolica “spesa sostenibile” partendo da Campo Marte, per poi andare in Largo Formentone dove li aspettava la di OrtoCiclo, proseguire per ANIMO – cucina naturale in viale Europa e poi tornare alla partenza.

La bicicletta si conferma dominatrice del trofeo, percorrendo il giro in soli 25 minuti e staccando lo scooter di 3 minuti. La vera sorpresa però è nella parte bassa della classifica, dove per la prima volta nella storia del trofeo il mezzo pubblico (40 minuti) è arrivato prima dell’auto (49 minuti).

“È un dato significativo – commentano i rappresentanti dell’associazione ambientalista – perché dimostra che l’auto non è solo la scelta peggiore dal punto di vista ambientale, ma anche da quello logistico”.

Dopo l’arrivo dei testimonial ha avuto avvio il primo “trofeo tartaruga – manifestazione podistica”. Oltre 150 pedoni e podisti hanno partecipato all’evento, ripercorrendo le orme dei testimonial e colorando la città.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome