Chiusi 3 roccoli

    0

    L’assessorato provinciale alla caccia guidato da Alessandro Sala ha chiuso ieri i tre roccoli sequestrati nei giorni scorsi dalla Forestale, dalla Polizia provinciale e dal Nucleo operativo anti-bracconaggio. Le tre strutture, per la cattura dei richiami vivi utilizzati in caccia fissa, coinvolte sono quelle denominate "Franciacorta 10" ad Adro, "Valle Sabbia 1" a Vestone e "Valle Sabbia 4" ad Anfo. Dure le parole dell’assessore Sala: «Sono state violate le disposizioni contenute nelle autorizzazioni rilasciate per la messa in funzione dei tre impianti ed è dunque venuto meno il rapporto fiduciario con i gestori e i loro collaboratori, per questo ho deciso per l’immediata chiusura. Questi episodi sono deprecabili e tanto più deludenti perché interferiscono con un’attività che dovrebbe essere motivo di orgoglio per chi la esercita con correttezza e passione. Vicende come queste danneggiano l’immagine di coloro che lavorano negli impianti con impegno e onestà. La chiusura dei tre roccoli comporterà un grave disservizio nei confronti dei cacciatori, un disservizio del quale i tenditori coinvolti nella vicenda devono sentirsi pesantemente e direttamente responsabili. Prendiamo le distanze da chi si è dimostrato insensibile al rispetto delle regole e ha tradito la fiducia che era stata accordata dal nostro assessorato e dai cacciatori che fruivano del servizio».
    A.C.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome