Al via la mega-pizzata

    0

    Partita ufficialmente ieri mattina la prima festa della pizza organizzata a Brescia dall’associzione "Amore, pizza e fantasia". Alla presenza dell’assessore alla Famiglia Giorgio Maione e dei presidenti delle circoscrizioni Centro e Nord, i pizzaioli hanno simbolicamente acceso i 9 forni e dato il via alla cottura delle pizze, in assaggio gratuito per tutti i presenti sino alle 12.30 dopodiché vendute a prezzi tuttosommato contenuti: 5 euro per pizza, 10 euro per pizza, bibita e dolce. Prezzi bassi, idea innovativa e originale, contesto di Campo Marte apprezzabile, diverse iniziative collaterali: tutto positivo? Quasi. Alcuni esercenti dislocati nei pressi di Campo Marte si sono lamentati per la concorrenza alla loro attività, e hanno persino intenzione di scioperare questa settimana e far sentire la loro voce. Anche l’assessore Labolani si è forse pentito di avere concesso l’utilizzo dell’area, si è infatti pubblicamente scusato con la cittadinanza per avere consentito l’allestimento del mega-tendone (70×40 metri, altro 17) piuttosto "invasivo".
    La festa terminerà il 12 luglio, apertura dalle 10 di mattina sino a mezzanotte.
    Au.Bi.

    close
    La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

    1 COMMENT

    1. Perchè "si è forse pentito"? Sono stato molto chiaro nelle mie dichiarazioni alla stampa che riconfermo. Campo Marte sarà un parco sportivo mentre per le feste verrà cercata un’area idonea.

    2. Strano che Teletutto sia corso a intervistare il Pizzaiolo che chiude per protesta ? Aria nuova in città……………..

    3. Non riesco a capire perchè quando si fa qualcosa che renda vivibile la città si protesta. Non si può parlare dopo, alla fine, e proporre anzichè protestare?

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome