Estorsioni e rapine: condannati 3 agenti

    0

    Facevano parte della squadra volante della questura di Brescia e hanno approfittato della loro posizione per farsi consegnare da piccoli spacciatori dosi di stupefacenti e telefoni cellulari. Ieri, durante il processo di primo grado, 3 degli agenti coinvolti sono stati condannati per falso e omissione d’atti d’ufficio. La Camera di consiglio si è pronunciata ieri alle 17 dopo una lunga seduta, infliggendo 3 anni a Claudio Carretta, un anno e 11 mesi a Nicola Rossi e otto mesi a Luigi Munno. Per altri due agenti la pena è stata sospesa. Le condanne di ieri pomeriggio si vanno ad aggiungere a quelle già decise in autunno ad altri due poliziotti coinvolti, Fabio Fappani e Manuel Brivio. Per entrambi era stato richiesto il rito abbreviato: Fappani aveva ottenuto una condanna a 5 anni e 4 mesi di carcere (ottenendo subito i domiciliari), a Brivio un anno e sei mesi. Quest’ultimo, che si era sempre dichiarato innocente, non ha retto e si è suicidato.

    close
    La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome