Accordo ancora lontano

    0

    La situazione della Ideal Standard resta critica. Si è concluso infatti con un nulla di fatto l\’incontro ai vertici tenutosi ieri a Roma nella sede del Ministero dello sviluppo economico. Al tavolo hanno partecipato tutti: oltre alla proprietà e ai rappresentanti locali di Femca, Filcem e Uilcem, anche l\’assessore comunale alle Attività produttive Maurizio Margaroli e il sottosegretario bresciano Stefano Saglia. Durante la riunione, durata oltre 7 ore e conclusasi a tarda notte, è stata palpabile la tensione tra proprietà e sindacati e nulli i passi in avanti verso una soluzione positiva dello stallo in cui si trovano l\’azienda e i 130 dipendenti della sede bresciana. Nonostante i tentativi di conciliazione, non si è infatti riusciti a raggiungere un accordo, soprattutto per quanto riguarda la questione esuberi, che resta sul tavolo delle trattative insieme al piano industriale presentato dai vertici aziendali e alla proposta di Saglia per un inserimento della Ideal Standarda nel centro modale Piccola Velocià. La prossima consultazione è fissata per giovedì 29 ottobre.

    close
    La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome