Bimbo \”perso\” in sala giochi

    0

    Ieri nella prime ore della sera i genitori di un undicenne ucraino si sono presentati in lacrime e molto preoccupati al Comandante della Stazione Carabinieri di S. Eustacchio raccontando che il loro figliolo era si andato regolarmente a scuola uscendo come sempre alle 13.30 ma che alle 19.00 non era ancora rientrato. Quando il Comandante della Stazione è riuscito a calmarli si è fatto fare una descrizione del piccolo e ha subito informato la Centrale Operativa su come fosse vestito e su quale fossero i tratti somatici dello “scomparso”. La descrizione è stata data a tutte le pattuglie dei Carabinieri ed alle altre forze di polizia della città. Mentre il padre si stava recando a casa per prendere una fotografia per facilitare le ricerche sul cellulare gli è arrivata una telefonata della moglie: il loro figliolo era stato rintracciato da una pattuglia del Radiomobile in via Milano mentre a testa bassa e lentamente si stava dirigendo verso casa. In Caserma le spiegazioni ai genitori e al Maresciallo: uscito da scuola aveva indugiato in una sala giochi a guardare gli altri giovani e non si era reso conto del tempo che passava. Quando si era accorto del tempo ormai trascorso, impaurito della punizione che lo aspettava, aveva iniziato a girovagare per la città sino a che non era stato riconosciuto dai Carabinieri e accompagnato in Caserma dal padre e dalla madre. Promessa solenne che non sarebbe più accaduto e tutti a casa …… che cosa gli abbia “promesso” il padre non si sa: lo ha detto nella sua lingua madre.

    close
    La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome