Un aiuto concreto da Cariplo

    0

    220 mila euro all’anno, per due anni. Con questa cifra, tutt’altro che simbolica, la Fondazione Cariplo intende dare una mano ai carcerati bresciani. Un aiuto concreto per dare un’occasione concreta a chi vuole realmente cambiare vita una volta uscito da progione.

    La Fondazione Cariplo guidata da Giuseppe Guzzetti mette a disposizione delle carceri lombarde circa 700 mila euro, 300mila li mette il Pirellone, di cui 440mila arriveranno a Brescia. A chi sono destinati? Alle associazioni no-profit che si impegneranno a ideare programmi di inclusione sociale per coloro che dovendo scontare pene inferiori ai 3 anni possono usufruire di opportunità lavorative fuori dal carcere.

    Le associazioni interessate possono presentare richiesta aderendo al bando, la prima fase di valutazione terminerà il 28 gennaio. La motivazione di fondo è una: la recidiva che supera il 68 per cento per chi sconta in carcere la pena scende al 19 per cento per chi aderisce a programmi sociali.
    a.c.

    close
    La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome