In piazza a Palazzolo bar chiusi all’una di notte: la gente protesta

    0

    La gente esce di casa la sera per cercare, almeno per qualche ora, un po’ di refrigerio, soprattutto se ancora non è ripreso il lavoro e la mattina dopo la sveglia non è così inclemente. E il comune cosa fa? Nella piazza principale fissa il coprifuoco all’una di notte.

    Puntuali, sono arivate le proteste dei commercianti. L’ordinanza del sindaco Alessandro Sala dello scorso 8 agosto dice che bar e locali  di piazza Roma dove si somministrano alimenti e bevande devono interrompere la distribuzione a mezzanotte, e chiudere obbligatoriamente entro l’una, per motivi di ordine pubblico, per tutelare il sonno di coloro i quali stanno riposando, per evitare schiamazzi e problemi con le forze dell’ordine. Per i gestori dei locali della piazza è una bella perdita, assicurano. Chiudere tutte le sere all’una vuol dire perdere almeno una decina di ore di lavoro la settimana. O anche di più se si considerano i giovani che vista l’ordinanza decidono di cambiare zona dove dirigersi (fuori dalla piazza l’apertura dei locali è consentita sino alle 2). E poi, si lamentano, la crisi che già attanaglia i consumi così diventa ancora più difficile da affrontare.
    a.c.

    close
    La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome