Sabato 10 a Villa Fenaroli il primo seminario sui metalli rari

0

Sabato 10 marzo Villa Fenaroli ospiterà il primo seminario italiano sui metalli rari. Sono metalli scarsi in tutto il mondo, ma molto utilizzati dalle industrie high-tech, nel settore medico, metallurgico, delle energie rinnovabili, militare, automobilistico, etc. I nomi di questi metalli, chiamati anche metalli strategici, non sono molto conosciuti dal grande pubblico: afnio, tellurio, tungsteno, gallio, germanio, tantalio, cromo, molibdeno, indio, bismuto, zirconio e le cosiddette terre rare, sono solo alcuni di questi metalli, la cui produzione è quasi esclusivamente concentrata in Cina.

Il seminario illustrerà cosa sono esattamente questi metalli, le loro applicazioni, le prospettive di disponibilità nel breve e nel medio termine, oltre all’andamento dei prezzi di metalli, il cui squilibrio tra domanda e offerta sta creando grandi tensioni in tutto il mondo. Il seminario è organizzato da Ab4trade e Swiss metal assets, aziende che offrono, per la prima volta in Italia, anche all’investitore privato la possibilità di acquistare fisicamente metalli rari, proprio come avviene per l’oro e per l’argento. Come già avviene in Svizzera, Germania, Inghilterra e Stati Uniti anche il privato può possedere un bene tangibile, reale e di valore per preservare il proprio capitale in periodi di grande incertezza economica e finanziaria.

L’ingresso al seminario è gratuito ma su invito. Per richiederlo scrivere a [email protected] Il seminario avrà luogo il 10 marzo 2012 a Villa Fenaroli, Rezzato (Brescia) e inizierà alle ore 9.30 con la registrazione dei partecipanti.

Altre informazioni su: www.ab4trade.com, www.metallirari.com

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e , sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome