Labolani sul parco dell’acqua: non spenderemo più soldi alla cieca

8

Il parco dell’ non è una priorità. Non verranno più spesi soldi alla cieca. Con un intervento pubblicato sul suo blog l’assessore ai Lavori pubblici Mario Labolani torna ad attaccare la precedente amministrazione ed A2A per la gestione dell’area verde collocata alle spalle di .

ECCO IL TESTO INTEGRALE DELL’INTERVENTO

E’ certo piacevole pensare ad un parchetto con tanto di lago a pochi passi dal centro, ma se si fanno le cose devono essere fatte bene. Purtroppo il Parco dell’acqua, un’eredità della precedente giunta, continua a dare problemi e preoccupazioni. Ora come ora le priorità sono altre. Si era dovuti intervenire per un’infiltrazione, poi la crepa nella vetrata, lo svuotamento con tanto di trasbordo di tutti i pesci. Ora si è proceduto ad un secondo, ulteriore svuotamento utile ad una pulizia che permetta, in seguito, di procedere a nuovo isolamento. Ancora però non è stato individuata con certezza l’origine dell’infiltrazione. Insomma: se la struttura è stata mal pensata o mal costruita non possiamo continuare a spenderci soldi. Solo quando saremo sicuri che un’eventuale ulteriore esborso sarà definitivo e risolutivo sarò disposto ad appoggiare le cosa, non prima e certo non alla cieca.

close
La newsletter di prevede l'invio di notizie su Brescia e , sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

8 Commenti

  1. Come Cittadino contribuente posso sapere quanto è costato il progetto del cubo bianco ? ( consulenze, viaggi, progetti ecc. ) Grazie.

  2. nel post censurato dicevo che l’assessore Labolani dovrebbe verificare se il progetto e l’esecuzione sono conformi alle buone regole dell’arte, tenuto conto che ci dovrebbero essere anche le assicurazioni postume decennali. Verificare questo e agire di conseguenza, invece di chiacchierare sui blog. Grazie per l’attenzione

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome