Monica Rizzi, il pm la rinvia a giudizio per la presunta finta laurea in psicologia

5

Alla fine il sostituto procuratore Leonardo Lesti ha depositato la richiesta di rinvio a giudizio per l’ex assessore Monica Rizzi con l’accusa di induzione al falso. La vicenda riguarda la presunta laurea in psicologia infantile per la quale Monica Rizzi sarebbe stata scelta per il progetto «Equal», riservato al rilancio delle imprese sociali e delle aree verdi del territorio con un compenso di 1000 euro per un mese di lavoro. Ora spetta la gip fissare la data per l’udienza preliminare, anche se la prescrizione potrebbe risparmiare alle assessore regionale allo Sport il giudizio.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

5 Commenti

  1. si parla già di prescrizione… l’importante poi è che non dicono che è stata assolta.. il circo è sempre pronto a gettare fumo…

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome