E’ di una donna bianca, di circa 50 anni d’età, il cadavere ritrovato in acqua a Desenzano

0

(a.c.) A distanza di un giorno dal ritrovamento di un cadavere nelle acque di Desenzano sono ancora poche le informazioni certe riguardo all’identità della vittima. Il corpo, saponificato dalla lunga permanenza (almeno dieci giorni) in acqua, pare essere quello di una donna europea, bianca, di una cinquantina d’anni, alta all’incirca un metro e settanta centimetri. 

La donna è vestita (giubbotto di pelle scuro e pantaloni mimetici) e con le scarpe ai piedi; non presenterebbe segni di violenza, né ferite o fori causati da armi da fuoco. Nessun segno particolare, né tatuaggi. In mancanza di segnalazioni in merito a sparizioni da casa avanzate da familiari o amici, saranno i carabinieri di Desenzano, guidati dal capitano Fabrizio Massimi, che dovranno cercare di dare un’identità al corpo ripescato ieri mattina dopo la segnalazione di due passanti, avvenuta intorno alle 8:10. Sul lungolago Battisti sono intervenuti prima i carabinieri, e poi i vigili del fuoco che intorno alle 9 hanno recuperato il cadavere, mettendolo a disposizione del medico legale.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome