Ore 18: investita mentre attraversa sulle strisce, è grave in Poliambulanza

0

(a.c.) Se non è un ciclista è un pedone. A Brescia si deve registrare l’ennesimo episodio che vede come protagonista uno dei due soggetti più deboli nel traffico quotidiano, un pedone. A distanza di meno di due giorni dall’incidente che ha avuto come vittima un ragazzo albanese di soli 23 anni, deceduto ieri, alle ore 18 in viale Duca degli Abruzzi si è verificato un altro gravissimo episodio. A farne le spese una donna di 35 anni, M.C., investita mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali. 

La vittima è stata investita mentre si trovava al centro della strada. La Matiz che l’ha colpita l’ha fatta volare a lato della carreggiata, dove la sfortuna ha voluto che battesse la testa contro il cordolo del marciapiede. Trasportata d’urgenza al pronto soccorso della Poliambulanza, alla donna è stato riscontrato un forte trauma cranico con la formazione di un’emorragia. Nelle prossime ore si valuterà se è necessario un intervento per ridurre l’ematoma. Dovranno trascorrere 48 ore prima che la donna venga dichiarta fuori pericolo.

L’uomo alla guida della Matiz, un filippino di 50 anni, a differenza dell’investitore di via Orzinuovi (nell’incidente di sabato notte) si è fermato a prestare soccorso. 

 

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome