Brescia Casa si chiude con un +20% rispetto al 2012, ma non si placano le polemiche con il comune

0

(a.c.) 24mila presenze in sei giornate di apertura. Numeri importanti quelli registrati nell’edizione 2013 della fiera "Brescia casa design-Dentro casa design", a maggior ragione se in aumento rispetto a quelli dell’anno precedente, e con una crisi che certo non aiuta il settore.

Puntare sulla qualità e sull’eccellenza ha pagato. L’obiettivo di trasformare la rassegna in uno degli eventi più importanti nel nord Italia è stata un’idea che anno dopo anno sta dando i suoi frutti. Soddisfazione, a fine giornata, tra gli standisti e gli organizzatori, con quest’ultimi che pero hanno rimarcato i problemi "di comunicazione" con la Giunta e l’idea di organizzare un blocco del traffico proprio nella giornata di chiusura della fiera (leggi la notizia). L’idea poi di dare il via libera agli automobilisti che avevano scaricato da internet il biglietto d’ingresso in fiera, proposta poi ritirata nella serata di sabato, non ha migliorato le cose, per usare un eufemismo. 

Nonostante tutto questo i numeri sono stati positivi. E l’anno prossimo si punterà ancora più in alto. 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome