FIAT, raggiunto l’accordo per il rinnovo del contratto. 2500 i lavoratori bresciani coinvolti

0

Fiat e sindacati hanno raggiunto l’accordo per il rinnovo del contratto per gli oltre 80 mila lavoratori del gruppo, oltre 2500 dei quali occupati alla Iveco e alla Iveco Mezzi Speciali di Brescia. L’accordo prevede un incremento retributivo in paga base dal 1 di febbraio 2013 di 40 euro mensili. Sul premio di produttività l’intesa definisce, oltre al vantaggio fiscale e contributivo previsti dalla recente legge, un incremento dell’importo complessivo del premio, portandolo a 1.443,00 euro su base annua, che sarà legato alla presenza in fabbrica del lavoratore.

 

Vengono escluse dal calcolo della presenza le malattie gravi, i casi di ricoveri ospedalieri e prognosi per malattia e infortunio, la maternità e paternità obbligatoria e l’allattamento, i diritti della salute e sicurezza e quelli sindacali. Inoltre il premio peserà positivamente sul trattamento di fine rapporto. L’accordo prevede anche miglioramenti sulle prestazioni sanitarie a vantaggio dei lavoratori fornite dal Fondo sanitario integrativo e una tutela sanitaria gratuita per tutti i lavoratori Fiat per la quale l’azienda metterà a disposizione circa 1,7 milioni di euro. L’accordo sarà sottoposto entro il 22 marzo alla valutazione delle rappresentanze sindacali nei vari stabilimenti del gruppo.

 

“Siamo riusciti con caparbietà e determinazione a superare anche i momenti di crisi del negoziato, questo ci ha consentito oggi, di trovare un’intesa positiva e di fare un rinnovo contrattuale per i lavoratori e le lavoratrici di Fiat – ha commentato il segretario nazionale della Fim, Ferdinando Uliano – Questo ha un forte valore, se pensiamo a cosa succede in altre case automobilistiche in Europa, come Ford, Opel, Renault e Psa, dove la discussione tra le parti è sulla riduzione salariale, occupazionale e la chiusura di stabilimenti". 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome