Ondate di caldo, parte il piano dell’Asl a sostegno della cittadinanza

0

Contro il caldo che sta attanagliando la città l’Asl di Brescia lancia il Piano caldo 2013 per la gestione di emergenze conseguenti ad ondate di calore. Quattro i punti chiave del piano: l´anagrafe della fragilità, la disponibilità di sistemi di previsione-allarme delle condizioni climatiche, un programma di interventi da attivare in maniera modulata a seconda dell’intensità dell’esposizione e dei gruppi di soggetti a rischio, la comunicazione istituzionale. Come scrive il Bresciaoggi accanto all’Asl sono coinvolti le amministrazioni comunali, le associazioni di volontariato, gli enti gestori dei servizi, le strutture di ricovero, i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, i soggetti privati.  I Comuni potranno segnalare i soggetti per i quali è necessario il trasferimento nelle strutture per l’accoglienza temporanea e ad attivare le associazioni di volontariato per l’accompagnamento e il trasporto degli anziani. Inoltre per tutta la cittadinanza è operativo il numero verde 800-99.59.88, gestito dall’Auser, che fornisce informazioni alla popolazione e orienta verso i servizi più adeguati a risolvere problematiche legate all’emergenza caldo (il numero risponde dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18, per le restanti ore la risposta viene fornita da un servizio centrale che inoltra le richieste al territorio di competenza).  

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome