Leno, giovane africano tenta di fermare ladro e viene picchiato

4

E’ stato il gesto coraggioso di un venditore ambulante senegalese ha contribuire alla cattura di un malvivente rumeno che tentava di fuggire dopo aver rapinato un supermercato a Leno. Il coraggioso si è gettato sull’uomo, cosa che gli è costata due pugni in faccia. Il ladro poi è riuscito a scappare, ma ha fatto poca strada: i carabinieri, sulle sue tracce, lo hanno rintracciato nel rione Primo Maggio, a poche centinaia di metri dal supermercato. Processato per direttissima, l’immigrato è stato condannato a un anno e tre mesi di reclusione. Come riporta il Bresciaoggi il 28enne rumeno sarebbe entrato nel punto vendita rubando profumi e altra merce di lusso per il valore di oltre 1000 euro. Poi è corso fuori dove Ndyae, il giovane africano, che i clienti del Simply-Sma chiamano amichevolmente «il ragazzo dei carrelli del giovedì», avrebbe cercato di bloccarlo. Il ragazzo è conosciuto in paese perchè quando non ha gadgets da vendere, si prodiga nell’aiutare la gente a caricare la spesa in cambio dell’euro inserito per sbloccare i carrelli. «Va tutto bene, non è successo nulla di grave» confida al quotidiano. 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

4 Commenti

  1. Oh, certo che vivono proprio male razzisti e xenofobi! Sempre ossessionati, sempre rabbiosi, sempre frustrati, non riusciranno più nemmeno a godersi una passeggiata incontrando inevitabilmente una varietà di persone. Poveracci loro e, soprattutto, coloro che vivono loro vicino…

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome