E’ peggio del previsto l’infortunio di Corvia: menisco rotto, fuori 2-3 mesi

0

Un finale di stagione un po’ in difficoltà, e la ripresa ancora peggio, gli allenamenti col freno a mano tirato e solo mezz’ora disputata in quattro partite ufficiali. Il problema riscontrato al ginocchio destro di Daniele Corvia è più serio del previsto: la risonanza magnetica effettuata ieri al Sant’Anna ha fatto riscontrare una lesione al menisco che obbliga l’attaccante a sottoporsi ad un intervento chirurgico. Lo stop sarà piuttosto lungo, tra i due e i tre mesi. Un errore di valutazione dei medici o un semplice peggioramento di un problema nato la scorsa stagione? Difficile dirlo, fatto sta che Corvia per un po’ è da dimenticare.

Inizia male il campionato del Brescia, e non solo per i due pareggi consecutivi, un po’ deludenti ma già archiviati senza troppi patemi, soprattutto in seguito alla chiusura del calciomercato che ha arricchito la rosa facendo sognare i tifosi. Inizia male a causa dell’infortunio di Corvia, pedina fondamentale del nuovo attacco di Giampaolo dopo le 14 reti con Calori, ma anche del perdurare di quello di capitan Zambelli che non si sa quando potrà ritornare. E contro il Novara lunedì sera è già una mezza-emergenza viste le assenze dei nazionali Oduamadi e Lasik. Dal primo minuto a fianco di Caracciolo in attacco potrebbero giocare Scaglia, Sodinha e uno tra Mitrovic, Grossi e Juan Antonio.
(a.c.)

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome