Sotto la tangenziale a Orzivecchi 800 mila tonnellate di scorie

0

Scorie sotto la tangenziale, nel comune di Orzivecchi: 800 mila tonnellate per essere precisi, chilo più chilo meno. Scorie non trattate che Legambiente ha prima individuato e poi denunciato. L’associazione ambietalista, preoccupata dal mastodontico ritrovamento, ha organizzato un incontro nel paese della Bassa nel quale i rappresentanti hanno parlato anche della discarica che si trova alle spalle del centro abitato.

Le scorie depositate sotto la tangenziale arriverebbero da fonderie e sarebbero state scaricate senza alcun passaggio intermedio, fatto su cui la Procura di Brescia ha aperto un indagine per traffico illecito di rifiuti e truffa aggravata. Domani, martedì 4 febbraio, ci sarà l’udienza dove Legambiente si costituirà parte civile per chiedere il risarcimento del danno e un programma di interventi per il miglioramento delle condizioni della zona interessata.

Clicca per votare questo post
[Total: 0 Average: 0]

Comments

comments

1 COMMENT

  1. In pratica il sottosuolo di gran parte della Provincia è peggio delle aree più inquinate della Campania. Colpa degli extracomunitari, ovviamente.

  2. Già..siccome ci sono le scorie sotto una superstrada dobbiamo accettare l’invasione di milioni di persone senz’arte ne parte di cui molti criminali, non fa una grinza….ps: perchè non vai a vivere in campania? visto che la provincia di brescia è peggio…..

  3. No amico, la verità è che le forze politiche di regione, provincia e comune (tutte di destra negli ultimi anni) dovevano occuparsi di preservare il territorio, mentre si sono dedicate alla demagogia del dagli allo straniero…

  4. Per memoria, negli ultimi lustri Lega e Pdl hanno governato Regione e Provincia esercitando tutte le competenze in materia di ambiente, territorio, infrasrutture. Ecco di cosa dovremmo discutere noi bresciani.

  5. Chissà sotto quanti altri chilometri di strade saranno state nascoste altre milioni o miliardi di tonn. di rifiuti industriali vari!!!Probabilmente saranno decenni…purtroppo. ..che questo succede…e politici imprenditori affaristi vari hanno ingrassato il loro portafoglio mentre adesso il danno…chi lo paga????lo paghiamo noi tutti….che siamo tassati anche per l’ aria che respiriamo…mentre loro rubano truffano fregano lo stato e rimangono spesso impuniti…povera Italia…..lo stato di cui sopra….siamo noi…

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome