Discarica aperta tra i palazzi: è emergenza degrado al 140 di via Milano

11

Il contesto è certamente difficile, con povertà e degrado che si respirano nell’aria. Oggi però la situazione appare sempre più insostenibile per chi alloggia (abusivamente) nella palazzina di via Milano 140 e per chi, affacciandosi alla finestra dei palazzi circostanti si trova di fronte ad una discarica a cielo aperto e al costante odore di fogna dovuto all’impianto fognario otturato. Oggetti e sporcizia di qualunque genere, comprese due automobili mezze smontate, fanno brutta mostra di sé tra lo scivolo che conduce ai garage e il corsello di manovra.

La palazzina, dove prima dello sgombero da parte della Locale dello scorso anno vivenano 25 famiglie, è stata oggetto recentemente di un nuovo sgombero, questa volta di 8 stranieri che, senza dimora, avevano deciso di fare della palazzina la propria residenza. La loro permanenza nel palazzo però è durata poco, il tempo che qualcuno si accorgesse di loro e avvertisse i vigili. Ora resta solo da decidere cosa fare per evitare che la storia si ripeta.

Clicca per votare questo post
[Total: 0 Average: 0]

Comments

comments

11 Commenti

  1. Presto cgil,diritti per gli immigrati, fondazioni pro immigrati pensateci voi! qui qualche razzista vuole impedire ai fratelli migranti di ridurre brescia ad una latrina a cielo aperto! Sarà sicuramente colpa di qualche leghista cattivone, fate aprire una bella indagine della magistratura!

  2. Dove è stata occupata la casa di qualche lavoratore bresciano? E se occupassero case inutilizzate di qualche speculatore (non lavoratore) farebbero benissimo. Sarebbe ora che anche i bresciani in difficoltà cominciassero a farsi sentire, anche con le occupazioni, in modo da dare una svegliata alle istituzioni e costringerle a riprendere una politica di edilizia popolare. E non si dica che i soldi mancano, basta leggere l’ultima notizia pubblicata su BS News: ben 350 milioni sottratti al fisco da pochi delinquenti!!!! Solo con quei soldi, che sono una briciola nel mare del ladrocinio che devasta l’Italia e che dovrebbero semplicemente essere confiscati (siamo in emergenza economica? si adottino leggi d’emergenza) si potrebbero costruire almeno 5000 alloggi nuovi di zecca, altro che guerre fra poveri, italiani o stranieri… SVEGLIAAAA!!!!

  3. certo , 5000 alloggi che finirebbero senza dubbio agli immigrati..e rispedirli al loro paese d’origine come fa il 99,99 $ degli altri paesi di questo pianeta no eh

  4. Si fa presto a risolvere il problema : ma chi abita in quella zona ??? sicuramente non è gente di san polo o mompiano o chiesanuova che ha creato questo problema !!! Ma i VIGILI URBANI che sono a poche centinaia di metri NON HANNO MAI VISTO ??? Forse DEL BONO dovrebbe richiamare un poco al dovere i "vicini" VIGILI URBANI visto che sono proprio in VIA MILANO !!!

  5. Chissà perchè dove ci sono i fratelli migranti puntualmente l’area si trasforma in una bidonville degradata in men che non si dica….ma sono sicuro che il nostro avvocato dei migranti che tanto ci allieta non si farebbe problemi ad ospitare qualcuno di questi a casa sua.

  6. a leggere certi commenti c’è da restare basiti: neanche di fronte all’evidenza ci si arrende. è lampante che dove ci sono concentrazioni di questi elementi c’è degrado. hanno ridotto quel posto come una discarica o peggio come una fogna a cielo aperto? non è colpa loro, poverini, certo che no, la colpa è dei bresciani razzisti che non forniscono alloggi adeguati!

  7. il problema non è brescia, è l’italia intera che è il pattume d’europa…..grazie schenghen, grazie ue….ormai lo sanno fino a timbuctù, basta arrivare nelle acque territoriali e usare il telefonino che tutti hanno, ma guarda un po’ , per chiamare mamma italia pronta a braccia aperte ad accogliere indistintamente rifugiati pseudo rifugiati, balordi, mamme che attendono di partorire in acque italiane e il gioco è fatto……..ogni città in italia ha questo tipo di problema, ovunque vi siano clandestini o pseudo irregolari ( col telefonino e le sigarette ) che dell’italia ne fanno scempio . e prima di giungere in acque italiane, passano per malta ( che non li accoglie ), passano per la grecia ( che non li accoglie ), passano per la spagna ( dove esiste addirittura il filo spinato ai confini con tanto di torrette di avvistamento )……in italia no, è permesso questo e quello, è permesso di soggiornare liberamente senza un lavoro e viver di espedienti, le galere ?
    sono in confronto alle patrie galere, alberghi a 5 stelle, galere costruite e pensate per i delinquenti nostrani, ora stracolme perchè obbligate a raccogliere le migliaia di persone di altrui paesi, quindi ci si scandalizza perchè dovremmo farle più grandi, belle e confortevoli…..per loro. é ora di finirla con questo buonismo italiani brava gente che nuoce a tutta la comunità intera, l’italia è un paese già in rovina grazie a decenni di classe dirigente inetta sx dx lega , tutti ci rubano e ci hanno rubato dalle tasche a più non posso, e siamo ancora quì a credere alla politica che non ha avuto nemmeno il coraggio di ridurSi di un euro lo stipendio ??????
    ITALIANI, ITALIANI, ITALIANI DOVE SIETE ????

  8. chi ha comperato una casa, un appartamento nella zone limitrofe alla bella via milano. si è preso una sola enorme, prezzo oggi crollato e immobile praticamente invendibile perchè sia la via che tutte quelle strade laterali sono TERRA DI NESSUNO, dove ti pisciano sul portone, dove ci trovi le bottiglie e i preservativi usati, dove trovi le siringhe, dove la sera non pUOI fare una passeggiata tranquillo, dove ti guardano male perchè lì SEI ORMAI STRANIERO !!!

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome