Controlli in Franciacorta: nove le patenti ritirate per guida in stato d’ebbrezza

0

Questo fine settimana tre pattuglie della Stradale (1 di Chiari, 1 di Darfo Boario Terme e 1 di Desenzano del Garda), si sono concentrate nella zona della Franciacorta per effettuare i controlli di prevenzione. Gli agenti, scrive il Giornale di Brescia, hanno fermato novanta  veicoli e identificato  130. Sono state nove le patenti ritirate, e 100 i punti decurtati, per guida in stato di ebbrezza. Tra queste una pena lieve solo con sanzione amministrativa per un conducente che aveva un tasso tra 0,5 e 0,8 grammi per litro di sangue, e una invece grave per un automobilista aveva il tasso superiore a 1,50 grammi per litro di sangue, e quindi rischia la sospensione della patente fino a due anni.

Clicca per votare questo post
[Total: 0 Average: 0]

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Metti in moto tu il cervello moralista da 4 soldi!!! Se esci a cena e bevi due bicchieri di vino sei praticamente fuori dai limiti e non credo tu possa essere tacciato di essere un alcoolista anonimo. Ergo, o non si beve del tutto rinnegando uno dei più grandi piaceri della vita di un ITALIANO ossia il VINO, oppure ci si arrangia con carissimi taxi. Io al vino non rinuncio, fai tu!

  2. Ragioni bene tu dall’alto del tuo aureo piedistallo. E’ arrivato tra noi il moralizzatore ciellino di turno! Fenomeno!

  3. Censore ragioni su un fatto: se esce in compagnia, basta che uno solo (quello che guida) beva entro i limiti; chi beve due bicchieri sarà fuori, ma basterà aspettare un po’ (se lei esce a cena, si intratterrà un po’ con gli amici: o tracanna il vino e scappa via?) ed il valore scende. Bere è un diritto: ma anche non crepare a causa di qualcuno che ha bevuto ben più dei due bicchieri penso possa essere considerato un diritto. No?

  4. Totalmente d’accordo. Consideri pure che se bevo due bicchieri e mi metto al volante ho comunque più lucidità di una persona che guida con il cell in mano (studi di diverse università). Al di là di questo siccome ci sono cretini che bevono e usano le strade come le piste di un rally ben vengano le leggi. Dico solo che in mezzo a tutto questo casino all’italiana (paesi più seri mettono a zero il livello) I taxi sono maledettamente cari rispetto a qualsiasi altro paese europeo. I tassisti piangono sempre miseria e nessun governo è mai riuscito a debellare questa odiosa lobby. E al sottoscritto girano gli ZEBEDEI e non poco ogniqualvolta prende un tassì

  5. I paesi seri hanno tolleranza zero. Bere è un diritto. Vedere portare via la patente a chi non rispetta la legge è invece un vero piacere.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome