Ladri sorpresi in una villetta a Ludriano: inseguiti nei campi dai vicini con bastoni e badili

0

L’esasperazione porta coraggio: emblematico un caso successo in settimana a Ludriano, frazione di Roccafranca. Qualche giorno fa, alle 19:30, i padroni di casa, una villetta a schiera in via Folonari, erano a spasso con i propri cani. Tre , che evidentemente si erano appostati per scegliere il momento migliore per entrare in azione, si sono introdotti nell’abitazione facendo razzia di orologi, gioielli e denaro in contanti. A un certo punto però è scattato l’allarme, installato dopo un precedente furto subito dalla coppia a spasso con i cani, che ha messo in guardia i loro vicini di casa.

Armati di bastoni e badili, recuperati nei giardini, i vicini si sono diretti verso l’abitazione proprio mentre i tre ladri stavano uscendo scavalcando il cancello. Fuggiti nei campi, i tre sono riusciti a far perdere le loro tracce ma fortunatamente hanno lasciato per strada parte della refurtiva. 

Ma non è tutto. La sera stessa in paese si sono verificati altri furti, in via Tisi e in via Moro, e la sera successiva, come racconta il quotidiano Bresciaoggi in edicola stamane, la cosa si è ripetuta in un’abitazione bifamigliare in via Donizetti. La coppia è stata derubata mentre era alla festa dell’oratorio, a cogliere i ladri sul fatto l’anziana madre del proprietario, che li ha trovati, incappucciati, nella camera da letto del figlio mentre tentavano di aprire la cassaforte.
(a.c.)

close
La newsletter di prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Non diciamo stronzate. Bravissimi i vicini che hanno messo in fuga i ladri, ma linciare é un’altra cosa. Linciare vuol dire uccidere: l’ucciso muore e l’uccisore ha finito di vivere.

  2. peccato che non siano riusciti a dargli qualche bella badilata, così imparano sti ladri che i bresciani sono gente buona si , ma buona di menare le mani se è il caso !

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome